Stazione meteo di Pieve Santo Stefano

Questa è la stazione meteo del paese di Pieve Santo Stefano, a quota 432 m. La stazione meteo si trova nel paese, lungo il fiume Tevere e dovrebbe essere di proprietà del CFR Toscana.

I sensori che questa stazione meteo ha sono: termometro, pluviometro e idrometro. Non è in una buona posizione per calcolare correttamente la temperatura, ma, molto probabilmente, questa stazione è stata messa in questo punto, perché qui si poteva mettere l’idrometro. Questo tipo di idrometro infatti va messo sopra il letto del fiume e quindi va messo sopra un ponte. I dati vengono tenuti sotto controllo dalla protezione civile e per loro è molto importante tenere sotto controllo il livello dei fiumi. Credo che comunque l’errore sulle temperature sia minino. Ci può stare che segni 1°c in più sulle temperature massime nei giorni più caldi, perché il sole riscalda il cemento che è intorno.

Ricordo inoltre, che in provincia di Arezzo solo la stazione meteo dell’Aeronautica Militare (AM) di Arezzo (Molin Bianco) è a norma WMO: WMO sta per World Meteorological Organization. In italiano si chiama OMM, ovvero Organizzazione Meteorologica Mondiale. Le stazioni a norma OMM sono stazioni meteo ufficiali a livello mondiale.
Le altre stazioni meteo, come quelle di cui ho messo il resoconto nella sezione “Stazioni Meteo” (ciccate qui) non sono a norma OMM. Sono comunque stazioni meteo molto utili e ben costruite.

Adesso, spazio alle foto.

La vista della stazione meteo dal letto del fiume Tevere: sulla destra la stazione meteo, la parte riquadrata in rosso invece è l’idrometro.

L’idrometro.

Il termometro

Il pluviometro

Simone Paolucci

6 Comments
  •   Record storici idrometrici by Arezzo Meteo
    Posted at 19:04h, 04 Ottobre

    […] ho ancora fatto le foto. Gli altri tre idrometri sono sul fiume Tevere: uno a Pieve Santo Stefano (cliccate qui per vedere le foto) e due nella zona del Lago di Montedoglio (cliccate qui per vedere le […]

  •   Situazione del Lago di Montedoglio by Arezzo Meteo
    Posted at 12:34h, 07 Agosto

    […] Lago di Montedoglio. Foto fatte al vicino paese di Pieve Santo Stefano, nella zona dove c’è la stazione meteo. Verso […]

  • Matteo
    Posted at 14:43h, 08 Agosto

    La stazione meteo, stando a quanto visibile nella grafica del sito web del SIR, dovrebbe essere quella con codice TOS19000702 • Pieve Santo Stefano1 (Stazione autom.), seppur con altitudine indicata diversa (e forse non precisa).

    Negli annali idrologici del Compartimento di Roma (Ufficio Idrografico e Mareografico del Lazio), che risultava ubicata a 431 metri s.l.m. seppur senza coordinate geografiche per identificare il punto di ubicazione: questa stazione risultava attiva dal 1963 al 2002, con dati mancanti sugli annali tra il 1974 e il 1978, nel 1993 e nel 1996.

    Sarebbe interessante capire se l’ubicazione fosse stata la stessa per un’eventuale integrazione dei dati storici e per una comparazione dell’andamento climatico recente ed attuale con quello della precedente serie storica: si sa niente relativamente all’ubicazione della stazione tradizionale?

  • Simo87
    Posted at 18:48h, 08 Agosto

    Questa stazione meteo infatti nelle grafica del SIR è quella che hai detto te. E’ totalmente sbagliata la quota altimetrica indicata: scrivono 515 m, in realtà la vera quota è 432 m. 🙂
    Purtroppo non so quale era l’ubicazione della vecchia stazione, anche se la vecchia stazione, se la quota scritta è esatta, era a quota 431 m, quindi è possibile che si trovasse vicino.
    Credo che questa nuova stazione meteo sia stata messa qui, perché a loro interessava soprattutto l’Idrometro, dato che poco a valle c’è Il Lago di Montedoglio e il Tevere è l’affluente principale. 😉

    Comunque Matteo non capisco il tuo interesse per questo genere di stazioni meteo: in una delle discussioni che avemmo dicesti che te guardavi i dati solo delle stazioni a norma WMO o comunque delle stazioni messe bene! I dati delle altre stazioni erano inutili. Quindi, vista la posizione di questa stazione, non mi pare che i dati di questa stazione ti possano interessare e ti ricordo che le stazioni del SIR non sono a norma WMO.
    Oppure hai cambiato opinione? Una volta snobbavi questi dati, ora però mi sa che li guardi tutti con interesse…

    Altra cosa, che forse non hai avuto modo di leggere, ti consiglio di leggere attentamente questo discorso 😉
    http://www.meteotoscana.it/forum/showpost.php?p=70862&postcount=20

  • Matteo
    Posted at 14:47h, 09 Agosto

    Sarei interessato a conoscere i posizionamenti delle stazioni per capire quali e quante sono rimaste al loro posto, quali e quante sono state dismesse nel corso del tempo e quali e quante riposizionate in ubicazioni diverse: tutto questo per capire fino a che punto possono essere precisi i confronti tra dati attuali e medie storiche.
    Purtroppo anche tra le AM ci sono stati cambi di ubicazione (Trieste ed Enna, ma in passato anche Capri e Passo Porretta) che di fatto hanno reso impossibile fare confronti nel corso del tempo, seppure i dati e le medie siano state mischiate per ubicazioni con microclimi diversi.

    Quanto alla stazione di Palazzo del Pero, indipendentemente dai dati in se,’ ci sono troppe cose che mi convincono in quell’installazione (ringhiera, muretto di cemento armato, ecc.); non so dove fosse quella indicata negli annali idrologici (di cui sono riuscito a capire quali sono i dati da scartare e quali quelli buoni in base ad accurate analisi statistiche) e non so fino a che punto i dati attuali possano essere integrati con quelli della stazione tradizionale (difficile ipotizzare in passato, se non con molta fantasia, un tipo di ubicazione analoga a quella attuale).
    Aggiungo che è completamente errata, se rivolta a me, la riflessione personale su chi possa essere contento dell’attuale assenza di dati di quest’ultima stazione che leggo in questo post: http://www.meteotoscana.it/forum/showpost.php?p=70892&postcount=22 (su Arezzo che adesso è ripresa a funzionare sono stato proprio io stesso ad interessarmi sulla chiusura della stazione che per fortuna è stata temporanea, figuriamoci se sarei contento della chiusura di stazioni, qualunque esse siano).
    Riguardo all’escursione termica di Monterchi che leggo nel medesimo post sopra linkato, segnalo che la stazione di Monteroni d’Arbia-Biena dell’ARSIA ha avuto un’escursione maggiore (se i dati sono giusti), di ben 31,4 °C tra la massima di +39,3 °C del 7 agosto e la minima di +7,9 °C dell’8 agosto mattina.

    Saluti 😉

  • Simo87
    Posted at 16:43h, 09 Agosto

    A me comunque interessano soprattutto i dati delle stazioni meteo della mia provincia, perchè è qui che abito e conosco la zona.

    Comunque, la stazione meteo di Palazzo del Pero, non è certo messa peggio di questa di Pieve Santo Stefano… Questa di Pieve Santo Stefano ha cemento, ringhiera, parcheggio auto accanto, è in paese e l’erba la vede in cartolina…

    Riguardo alla stazione di Arezzo che ha ripreso a funzionare, mi fa piacere rivedere i dati, ma noto che non è cambiato molto. Speravo che cambiasse qualcosa, invece pare che le massime sono ancora sovrastimate, almeno di un grado. Impossibile la massima di ieri di +37.7°c, dato ufficiale che compare nel SIR. Impossibile anche la massima di oggi.
    E probabile che le massime in diverse occasioni saranno da scartare.

Post A Comment