La neve del maggio 2004 sul Monte Falco

Probabilmente in pochi ricordano il periodo freddo e nevoso in montagna del maggio del 2004. Al giorno d’oggi una nevicata di diversi cm in montagna a fine aprile può sembrare un evento molto raro, come infatti si è potuto leggere nei giorni scorsi dopo la neve del 25 aprile. In realtà non è affatto così: nevicate a fine aprile e a maggio ce ne sono state a decine in passato sulle nostre montagne, delle volte spolverate o alcuni cm si sono avuti pure in giugno!

Nel maggio del 2004 la fase fresca – fredda si ebbe tra i giorni 5 e 11 maggio. In quei giorni si susseguirono piogge e nevicate in montagna con quota neve che arrivò fin sui 1000 m. Nella zona del Monte Falco – Falterona furono raggiunti 25 – 30 cm di neve oltre i 1600 m.

Queste le temperature più fredde registrate in quei giorni, tra il 5 e l’ 11 maggio 2004, in alcune località di montagna.

Eremo di Camaldoli (1111 m): minima più bassa +0.1°c il giorno 8 e massima più bassa +5.8°c il giorno 9.
Santuario della Verna (1125 m): minima più bassa 0.0°c il giorno 8 e massima più bassa +6.7°c il giorno 9.
Campigna (FI) (1068 m): minima più bassa 0.0°c il giorno 8 e massima più bassa +6.3°c sempre il giorno 8.
Vallombrosa (FI) (965 m): minima più bassa +0.6°c il giorno 6 e massima più bassa +6.4°c il giorno 9.
Consuma (FI) (955 m): minima più bassa +0.4°c il giorno 8 e massima più bassa +7.8°c il giorno 6.
Stia monte (Madonna di Montalto – 840 m): minima più bassa +0.4°c il giorno 8 e massima più bassa +9.5°c il giorno 5.

Sotto metto alcune immagini molto interessanti, che mostrano la situazione della neve nella zona del Monte Falco – Falterona, la montagna più alta della nostra provincia e dell’Appennino tosco – romagnolo. Le immagini sono del giorno 9 maggio e la neve sugli alberi era quasi assente, segno che non era il momento dell’accumulo massimo di neve, che probabilmente si ebbe il giorno 8.
Ringraziamo il sito www.camminachetipassa.it che ci ha messo a disposizione queste immagini e ringraziamo Marco Parentini, autore delle immagini.

Zona Fangacci (1484 m).

Monte Falco – Falterona 1

Monte Falco – Falterona 2

Verso il Monte Falco, fine della strada al rifugio militare (1565 m) sul Poggio Sodo dei Conti.

Monte Falco – Falterona 3

Monte Falco – Falterona 4

Monte Falco – Falterona 5

Punto sul crinale dell’arrivo skilift (1630 m).

Monte Falco – Falterona 6

Vetta del Monte Falco (1658 m).

Monte Falco – Falterona 7

Monte Falco – Falterona 8

Monte Falco – Falterona 9

Monte Falco – Falterona 10

In queste due immagini, da notare come la primavera vegetativa fosse ancora lontana; quest’anno già il 20 aprile c’era più verde, mentre qui era il 9 maggio.

Monte Falco – Falterona 11

Monte Falco – Falterona 12

Verso il Monte Falterona.

Monte Falco – Falterona 13

Monte Falco – Falterona 14

Vetta del Monte Falterona (1654 m), con un leggero rovescio di neve.

Monte Falco – Falterona 15

Monte Falco – Falterona 16

Infine, una mappa che mostra la temperatura teorica a 850 hPa (circa 1500 m) per il giorno 8 maggio 2004, sulla nostra provincia c’era circa la +1 a 850 hPa.

8 maggio 2004

Simone Paolucci

No Comments

Post A Comment