FacebookTwitterGoogle+Share

 

 

Rtavn1081

Un vasto campo di alta pressione ci sta regalando un Ferragosto stabile e soleggiato, con temperature calde, sopra i 30°, ma che nella nostra zona si presentano sostanzialmente piuttosto secchi. Le notte, le temperature scendono piuttosto bene, tanto che le conche appenniniche più incassate e soggette a forte inversione termica raggiungono i 10° (e anche sotto) di minima. Nel prossimo fine settimana il tempo potrebbe di nuovo cambiare: una saccatura atlantica si avvicinerà già venerdì alla nostra penisola ma il dilemma principale sarà se questa sarà in grado di entrare franca sulla nostra penisola o invece defilarsi verso i Balcani. Nel primo caso avremo un peggioramento degno di nota, con una buona passata di precipitazioni, calo termico con temperature di nuovo fresche. Nel secondo caso avremo solo qualche nota di instabilità specie nei settori Appenninici e Adriatici, un buon ricambio di aria con annesso calo termico e un ripristino, comunque abbastanza veloce, a condizioni di stabilità per la spinta dell’anticiclone della Azzorre fino ad occupare il nostro centro nord. Al momento la seconda ipotesi sembra quella più accreditata.

Alessandro Nardi.

FacebookTwitterGoogle+Share