FacebookTwitterGoogle+Share

 

Rtavn781

E’ ormai all’epilogo la breve ma tosta avvezione di aria artica che è arrivata fin  sulla nostra penisola nella giornata di martedì. Dello sbalzo termico, anche improvviso, ce ne siamo accorti tutti. Saranno mattinate di passione per chi avrà a che fare con l’agricoltura con le temperature, che di notte e primo mattino, potranno scendere anche di  alcuni gradi sotto lo zero. Tale rischio dovrebbe persistere fino alla mattinata si sabato. Dal punto di vista sinottico la situazione del tempo verrà stabilizzata dall’arrivo di un campo di alta pressione da ovest, disposto essenzialmente per paralleli. Questo avrà il merito di deviare verso levante, ovvero Europa orientale e parte di quella Balcanica, una ulteriore saccatura proveniente dal nord Europa. Nel suo passaggio fino a sfiorare l’arco alpino, potrebbe attivare correnti di libeccio sulla nostra regione, con passaggio di nuvolaglia specie sulla parte nord ovest della Toscana, sia sabato che domenica. A partire da martedì un altra saccatura nord atlantica sembra avvicinarsi minacciosa alla nostra nazione e questa sembrerebbe entrare più ad ovest. Ma di questo ne riparleremo più avanti.

Alessandro Nardi

FacebookTwitterGoogle+Share