I numeri del primo freddo

I numeri del primo freddo

Un riepilogo doveroso delle temperature minime più basse che si sono registrate nei giorni scorsi. Non capita tutti gli anni di avere già a fine settembre temperature minime negative.
Freddo che si è avuto in quota da lunedì sera a mercoledì sera, mentre nelle vallate è stata la mattina di giovedì quella più fredda; freddo nelle vallate dato dall’inversione termica dovuta dal cielo sereno e alla calma di vento durante la notte precedente.

Questi i valori più bassi che abbiamo avuto in provincia, segnalo solo le località che sono andate sotto lo zero.

Ortignano (San Piero in Frassino – 346 m) -1.4°c
Badia Agnano (261 m) -0.9°c
Loc. Campi (Bibbiena) (362 m) -0.9°c
Monte Falco (1628 m) -0.7°c
Ponte a Poppi (339 m) -0.6°c
Palazzo del Pero (408 m) -0.3°c
Monterchi (309 m) -0.1°c
Bibbiena (345 m) -0.1°c

Mentre la temperatura massima più bassa si è avuta sul Monte Falco (1628 m) con +6.6°c.

Rimane imbattuto il record mensile di freddo provinciale che è di -2.0°c avuti a Palazzo del Pero nel settembre 1992.

Da segnalare anche la forte escursione termica giornaliera e l’umidità molto bassa, entrambi soprattutto nella giornata di giovedì 27 settembre.
Si sono superati i 28°c di escursione termica tra mattina e pomeriggio (28.5°c a Badia Agnano) e l’umidità minima che in provincia ha raggiunto il 6%. L’umidità è stata bassa un po’ durante tutta la settimana, infatti il cielo è stato sempre sereno e con visibilità eccellente tra mercoledì e venerdì.

In Toscana l’umidità minima ha toccato anche il 2%. Qui una mappa dove si vedono alcuni livelli di umidità minima della giornata di giovedì 27 settembre.

Simone Paolucci

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.