Fine settimana con “ottobrata”

Buongiorno a tutti.
Nel mentre nelle zone centro-occidentali degli Stati Uniti siamo passati in soli 24 ore dall’estate all’inverno pieno, con Denver in Colorado passata da valori termici oltre i 30 gradi per ritrovarsi il giorno dopo con temperature sotto lo zero e neve in città (anche se in questo caso ci troviamo ben in quota a 1600 m), in Italia ci apprestiamo a vivere la classica “ottobrata” ovvero tempo anticiclonico con temperature fresche e clima umido durante la notte e giornate soleggiate con temperature oltre le medie, ben oltre i 20 gradi nelle zone di pianura. Tutto questo per l’insediamento di un promontorio di alta pressione, con asse sud ovest verso nord est, innescato dal posizionamento di una figura barica contraria al largo del Portogallo, ovvero una saccatura atlantica con asse nord est verso sud ovest.
Per oggi (venerdì) soleggiato quasi ovunque salvo qualche addensamento sul tratto Appenninico specie lato adriatico, con temperature minime fredde sulle conche a forte inversione termica e massime sopra le medie anche se non di molto, quasi tutte oltre i 20 gradi. Qualche banco di nebbia non escluso sulle vallate e zone di pianura al primo mattino.
Sabato giornata praticamente speculare ma che vedrà l’arrivo da ovest di qualche velatura o innocua stratificazione nuvolosa di tipo medio alta. Ventilazione che sui tratti costieri andrà a disporsi da scirocco.
Domenica giornata con arrivo di qualche nube in più in un contesto di cielo parzialmente nuvoloso ma clima sempre mite.Ventilazione debole da scirocco.
La depressione che avevamo indicato in Atlantico al largo delle coste Europee ad inizio settimana sembra evolvere verso levante e ad erodere il campo di alta pressione. Ci aspettiamo quindi un peggioramento del tempo che andremo però a quantificare e ad analizzare nei prossimi articoli.
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.