Fine settimana con tempo perturbato.

Ci attende un fine settimana piuttosto perturbato per l’arrivo di un altro sistema depressionario che stavolta sarà preceduto da una avvezione di aria mite che porterà la neve sul nostro Appennino a quote davvero elevate, seppur in modo temporaneo. Stavolta l’asse depressionario sarà più spostato verso ovest. Come potete vedere dalle grafiche (venerdì, sabato e domenica) il suo movimento verso la penisola sarà piuttosto lento (in verità neanche più di tanto) e avrà il tempo di avvettare aria mite dai quadranti meridionali sui nostri settori.Questa fase sarà prerogativa della giornata di venerdì quando avremo piogge intense sui settori esposti ovvero alta Toscana, Appennino settentrionale, zona Apuane. Come già detto la neve interesserà solo le zone più elevate dell’Appennino. Sabato tutto il sistema avrà mosso passi importanti verso levante e comincerà ad affluire aria più fredda nord atlantica (sempre di tipo marittimo) con progressivo calo delle nevicate fino alle quote di media / bassa montagna (specie dal pomeriggio). Domenica la nostra regione dovrebbe ancora essere interessata dalla depressione che tenderà comunque a muovere passi verso sud est, attivando probabilmente correnti di grecale e annunciando un certo miglioramento che sarà più palese nella successiva giornata di lunedì. Le temperature, dopo un aumento anche sensibile che avverrà venerdì, saranno poi in progressivo calo ma non tale da permettere altre nevicate a quote basse.

Alessandro Nardi

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.