Fine settimana più umido e nuvoloso.

Situazione più tranquilla del tempo con cuneo di alta pressione che interessa tutto il centro nord della penisola con tempo soleggiato e mite durante il pomeriggio, con l’insistenza di una circolazione da grecale mossa da una depressione che ormai è in ulteriore allontanamento verso il bacino centro orientale del Mediterraneo. Da giovedì il flusso atlantico occidentale tenderà ad abbassarsi di qualche grado (fig 1) permettendo l’entrata di correnti umide occidentali (ma non le perturbazioni!). Per la nostra regione questo significherà l’aumento della nuvolosità di tipo basso per via, appunto, delle umide correnti marittime da ovest o sud ovest ma con ben poche precipitazioni, relegate alla parte nord occidentale della regione e sotto forma più di pioviggini che di vere piogge. Anche per il prossimo fine settimana la situazione dovrebbe essere questa con tempo umido e uggioso. Fra domenica sera e lunedì avremo una maggiore ondulazione delle correnti che permetterà l’entrata di una veloce perturbazione nord atlantica (fig2) che sarà accompagnata e seguita da aria più fredda di tipo marittimo. La dinamica ovviamente non è ancora definita ma dovrebbero tornare le precipitazioni sulla nostra regione con nevicate in montagna (forse anche a quote di bassa montagna nella fase finale del peggioramento). Il sistema depressionario evolverà molto probabilmente a cut off (o goccia fredda) e si isolerà sulle regioni meridionali. Nel contempo (fig 3) l’anticiclone delle Azzorre dovrebbe slanciarsi con asse sud ovest ———>nord est e riprendere le redini della situazione sulle nostre regioni centro settentrionali, ma questa mossa potrebbe avere altri risvolti nella successiva fase.
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.