Guasto del tempo in questo fine settimana.

Buongiorno a tutti.
Il nucleo instabile, o meglio, la goccia fredda proveniente dal nord Europa ormai si è portato sulle regioni meridionali. Sulla nostra regione, tranne delle deboli nevicate in Appennino anche a quote molto basse per la stagione, poco è successo in termini di precipitazioni. L’aria in quota era rilevante ma ha trovato poco carburante nei bassi strati, ovvero poca umidità (dopo 2 giorni di grecale secco) e temperature rigide per la stagione. il tempo fino alla prima parte di venerdì sarà in miglioramento anche se ne pomeriggio un po’ di addensamenti convettivi nelle zone interne si faranno vivi. Da rimarcare, anche stamani, complice l’aria fredda giunta e la serenità del cielo quasi ovunque, le temperature minime rigide nelle zone di pianura, con valori anche prossimi agli zero gradi e comunque generalmente compresi fra 2 / 5 gradi. Forse una lieve ventilazione da grecale ha scongiurato valori ancora più bassi.
Per il fine settimana non ci sono buone notizie: il tempo non si stabilizza, alte pressioni solide nelle vicinanze non se ne vedono, anzi, sono sbilanciate a latitudini settentrionali…..e per questo motivo ne approfitterà una nuova depressione proveniente da ovest (quindi con aria più temperata) che guasterà la giornata di sabato e in parte anche quella di domenica.
Passata questa fase il tempo, però, non sembra prendere ancora la “piega” della stabilità. Il Mediterraneo anche nella prossima settimana continuerà a rimanere su pressioni medio basse il che di solito significa instabilità diurna nelle zone montuose e interne della regione. Le coste potrebbero salvarsi per il fatto che le temperature del mare sono fredde per la stagione quindi difficile vedere partire l’attività convettiva diurna su queste zone.
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.