Il tempo nei prossimi giorni.

Vediamo a grandi linee cosa ci aspetterà dal punto di vista meteo nei prossimi giorni senza entrare troppo nei particolari. Dividiamo il tutto in steps in modo da non fare troppa confusione.
1° step: sabato / domenica: la regione sarà investita da un flusso di correnti umide occidentali che precedono un debole fronte atlantico. I cieli saranno via via sempre più nuvolosi fin da sabato mattina (nube basse stratificate) con poche precipitazioni di rilievo, con pioviggini o deboli piovaschi. Zone più soggette alle deboli precipitazioni saranno quelle orograficamente esposte a queste correnti ovvero a ridosso dei rilievi, alta Toscana. Molto più asciutta la situazione su bassa Toscana. Domenica pomeriggio passerà il fronte, abbastanza veloce e poco penetrativo sui nostri mari (la solita vicinanza dell’alta pressione troppo a ridosso della penisola, ormai un classico di questo inverno). Qualche rovescio possibile con nevicate solo sui rilievi, dapprima a quote medio alte e poi nella notte su lunedì sui 1000 metri.
2° step: siamo già a lunedì, tempo in veloce miglioramento grazie alle veloci correnti da nord con aria fredda in arrivo. Gli effetti maggiori con queste correnti saranno per le regioni adriatiche e poi il meridione.Giornata soleggiata e fresca (neanche più di tanto al pomeriggio sulle pianure) con ventilazione dapprima di maestrale e poi da nord.
3° step: martedì e mercoledì. La nostra regione, come quasi tutta la penisola, sarà sotto un promontorio di alta pressione con asse meridiano che passa poco ad ovest dell’Italia. Le estreme regioni meridionali risentiranno della circolazione depressionaria presente sui Balcani e Grecia (in queste ultime zone citate ci saranno nevicate anche a quote basse). Tempo discreto e soleggiato per la Toscana con correnti secche da nord est, mattinate e nottate fredde specie nelle conche Appenniniche (si andrà tranquillamente sotto lo zero) e pomeriggi un po’ più gradevoli grazie al soleggiamento (fra l’altro le giornate si allungano sempre di più).
A lungo termine come sempre o quasi accade la situazione di ingarbuglia davvero, non ha nemmeno senso parlarne.
Alessandro Nardi

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.