Qualcosa potrebbe cambiare nel lungo termine.

Si intravede qualcosa di diverso per lungo termine, almeno a giudicare gli aggiornamenti mattutini dei modelli matematici (perlomeno alcuni di essi). Come potete vedere dalla grafica, verrà smantellata quella “anomalia” altopressoria che ha tanto penalizzato l’Europa centro occidentale (compreso Italia centro-settentrionale) in questo febbraio che ha causato assenza di precipitazioni e mitezza anomala (che è ancora in atto in questi giorni). Il flusso atlantico sembra abbassarsi di quel tanto per interessare almeno i settori centro settentrionali della nostra penisola con passaggio di alcune veloci perturbazioni. Andando oltre alla grafica si nota un affondo ancora più incisivo con introduzione di aria polare marittima (quindi più fresca) con precipitazioni più importanti. Ma di questo occorrerà parlarne più avanti quando i segnali dai modelli matematici saranno più concordanti e più chiari. Ci siamo spinti anche troppo.
Alessandro Nardi

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.