A Natale peggioramento in vista.

Ovviamente ė troppo presto per capire cosa potrebbe succedere per Natale e Santo Stefano, ma più passa il tempo e più i modelli vedono un peggioramento. Ovviamente ne riparleremo con maggiori dettagli.

Quello però che possiamo dire ė questo, se ci sarà un peggioramento forse avremo un continuo di inverno movimentato, se invece si manterrà fasi alto pressorie, il tutto potrebbe tramutarsi in monotonia, come spesso ė successo negli anni precedenti.

I cieli “sporchi” di questi giorni sono il frutto di infiltrazioni umide provenienti da sud l’ovest. Il campo di alta pressione infatti ė disposto troppo a sud e non riesce a garantire il perfetto soleggiamento.

Ma vediamo quindi cosa può succedere per Natale.

Partiamo da questo fine settimana.

Il campo di alta pressione verrà indebolito da correnti atlantiche in arrivo, quindi in arrivo altre nevicate nelle montagne e qualche pioggia più frequente nel nord e parziale centro Italia. Ovviamente non aspettiamo grossi accumuli perché il peggioramento sembra blando.

Per Natale invece (da prendere con le molle) sembra che possa aprirsi la strada per l’arrivo di possibili saccature dal Nord Europa. Scenari che metterebbero sul piatto sicuramente eventi nevosi e precipitazioni più favorevoli. Stiamo monitorando di continuo il vortice polare, quest’ultimo sarà ovviamente il protagonista dei cambiamenti del tempo nello scacchiere europeo. Se avremo un suo indebolimento ne potremo vedere delle belle.

Vi aggiorneremo. Seguiteci!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.