Agosto 2020

Il cielo di agosto 2020

Il cielo di agosto 2020

Il cielo di agosto 2020

Agosto 2020

Il cielo di agosto 2019

Notte del 15 agosto 2020 da Arezzo

Dopo una lunga attesa, la cometa C/2020 F3 NEOWISE ha offerto uno spettacolo indimenticabile. Molti di noi la hanno ammirata prima all’alba in prossimità della costellazione dell’Auriga e poi la sera, dopo il tramonto, in prossimità della costellazione dell’Orsa Maggiore. In luglio ha prima toccato il perielio (punto della orbita più vicino al Sole) per poi dirigersi al perigeo (punto della orbita più vicino alla terra) divenendo visibile ad occhio nudo in luglio. Social e media sono stati invasi dalle splendide foto. Anche se ormai lontana dallo splendore delle scorse settimane, la cometa continua il suo viaggio in agosto anche se l’osservazione richiede un telescopio ed un’accurata ricerca.

Grazie NEOWISE per le emozioni !!!

Foto ed informazioni sulla cometa NEOWISE suggeriamo la lettura dell’ottimo articolo “A CACCIA DELLA COMETA C/2020 F3 (NEOWISE)

Il cielo di agosto è caratterizzato dai profondi campi stellati della Via Lattea, da Giove e Saturno e dallo spettacolo delle Perseidi, le famosissime stelle cadenti di San Lorenzo. Ma andiamo in ordine.

Volgendo lo sguardo verso sud, il cielo è dominato da Giove seguito da Saturno. Entrambi nelle migliori condizioni di visibilità daranno corso nel corso del mese a varie congiunzioni con la Luna offrendo degli splendidi quadri sullo sfondo del centro galattico

Vicino a Giove e Saturno, il piano dell’eclittica vede ancora uno splendido Sagittario, mentre la costellazione dello Scorpione con la supergigante rossa Antares, nella seconda parte del mese si appresta al tramonto.

Alzando lo sguardo verso lo zenit (il punto più in alto del cielo), il cielo è ancora dominato dal triangolo estivo: la brillante Vega nella costellazione della Lira, Deneb estremo della coda della costellazione del Cigno e Altair nell’Aquila.

A completare l’osservazione segnaliamo in prossimità di Vega e della Lira, la costellazione di Ercole, riconoscibile grazie al quadrilatero irregolare centrale, la Corona Boreale dalla inconfondibile forma semicircolare e la costellazione del Bootes, riconoscibile grazie alla brillantissima gigante rossa Arturo, la stella più luminosa del cielo estivo.

Giove e Saturno appaiono brillanti nel cielo serale, visibili subito dopo il tramonto per tutta la notte, raggiunti da Marte a metà della notte dando vita a splendide congiunzioni con Luna:

  • 1-2 agosto: congiunzione Luna, Giove e Saturno
  • 9 agosto: congiunzione Luna, Marte
  • 28-29 agosto: congiunzione Luna, Giove e Saturno

Quando si pensa al cielo di agosto vengono subito in mente le stelle cadenti. Lo sciame che si presenta verso la metà di agosto è il famosissimo sciame meteoritico delle Perseidi, noto anche come le “Lacrime di San Lorenzo”. Ogni anno c’è sempre grande attesa per questo sciame meteorico, e per qualche giorno, lo spettacolo offerto dalle Perseidi focalizza l’attenzione.

Le Perseidi sono uno sciame meteorico che la Terra attraversa durante il periodo estivo. La pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto ed il picco di visibilità è concentrato attorno al 12-13 agosto, quindi, in prossimità della notte del 10 agosto intitolata a San Lorenzo. Le meteore che vediamo sono frammenti rilasciati dalla cometa 109P/Swift-Tuttle durante le passate orbite. Il nome deriva dal fatto che il radiante, ossia il punto dal quale sembrano provenire tutte le scie, è collocato all’interno della costellazione di Perseo. Un’altra particolarità di questo sciame è il comportamento “a impulsi”: le meteore scendono molto spesso a gruppi per alcuni minuti, poi l’attività sembra quasi arrestarsi. Probabilmente ciò è dovuto alla distribuzione delle polveri che le originano a “sacche” o “filamenti”.

Quest’anno il massimo è atteso nella giornata del 12 agosto, in orario diurno, tra le 15 e le 18 (orario locale), cosa che ci indurrà a compiere le nostre osservazioni nella notte tra il 12 e il 13 agosto. Segnaliamo che proprio nei giorni di picco la Luna sarà nell’ultimo quarto sorgendo alle 1:00am circa, dovremo quindi tentare l’osservazione nelle ore precedenti il sorgere della Luna.

Buona osservazione … e buoni desideri ?

Nel mese di giungo avevamo parlato della storica missione Crew Dragon Demo-2 di SpaceX che ha portato 2 astronauti americani nella stazione spaziale ISS. Missione storica perché prima missione spaziale privata con uomini a bordo, e perché è il primo volo con umani effettuato con un vettore americano da quando è stato sospeso il programma Space Shuttle, 9 anni fa. Il 2 agosto la missione Crew Dragon Demo 2 si conclude con il rientro degli astronauti Douglas Hurley e Robert Behnken a Terra sempre a bordo dell’avveniristica capsula Dragon di SpaceX.

PIANETI

MERCURIO

CIELO_DEL_MESE-MERCURIO

Nel corso di questo mese di agosto sarà difficile osservare l’elusivo pianeta, sempre vicino al Sole, basso sull’orizzonte nella luce dell’alba o del tramonto. All’inizio del mese sorge poco più di un’ora prima del Sole. In seguito, si avvicina al Sole fino a diventare inosservabile: la congiunzione si verifica il 17 agosto. Nella parte finale del mese ritorna nel cielo serale, ma rimanendo estremamente basso in cielo, tramontando circa mezz’ora dopo il Sole: sarà quasi impossibile individuarlo al crepuscolo.

VENERE

CIELO_DEL_MESE-VENERE

Il pianeta più luminoso avrà tra agosto e settembre il proprio periodo di migliore osservabilità mattutina. Venere sorge oltre 3 ore prima del Sole e l’intervallo di osservabilità continua a crescere fino alla fine del mese. Possiamo osservarlo già alto in cielo ad Est al mattino presto, prima del sorgere del Sole. Dal 5 al 13 agosto Venere lascerà le costellazioni zodiacali “tradizionali”: dopo aver terminato il percorso nella costellazione del Toro, il pianeta attraversa un tratto della costellazione di Orione, per poi proseguire il suo cammino nei Gemelli.




MARTE

CIELO_DEL_MESE - Marte

Finalmente potremo individuare il pianeta rosso prima della mezzanotte, al suo sorgere ad Est. In tarda serata il corteo di pianeti sarà quindi costituito da un suggestivo terzetto, con Giove e Saturno ancora ben alti in cielo e Marte che potremo osservare agevolmente nelle ore centrali della notte, fino a vederlo culminare a Sud al sorgere del Sole. Marte rimane per tutto il mese nella costellazione dei Pesci.

GIOVE

CIELO_DEL_MESE-GIOVE

Dopo l’opposizione del mese scorso, il pianeta gigante è ancora osservabile in condizioni ottimali. E’ l’oggetto più luminoso del cielo serale, lo possiamo osservare a Sud-Est dopo il tramonto del Sole, culmina a Sud in tarda serata e tramonta nel corso delle ultime ore della notte. Giove si sposta lentamente con moto retrogrado nella costellazione del Sagittario.

SATURNO

CIELO_DEL_MESE-SATURNO

Le condizioni di osservabilità di Saturno sono praticamente identiche a quelle di Giove. I due pianeti sono destinati a rimanere vicini nei prossimi mesi. Possiamo quindi osservare Saturno per gran parte della notte, a Sud-Est la sera, a Sud nelle ore centrali della notte. Saturno prosegue il proprio lento moto retrogrado all’interno della costellazione del Sagittario.

PRINCIPALI EVENTI DI AGOSTO

1-2 agosto
Congiunzione Luna-Giove-Saturno

9 agosto

Congiunzione Luna-Marte

12-13 agosto
Picco sciame delle Perseidi

15-16 agosto
Congiunzione Luna-Venere

28-29
Congiunzione Luna-Giove-Saturno

LUNA CINEREA

In agosto i giorni migliori per osservare la Luna Cinerea sono:

  • 16 agosto subito prima dell’alba
  • 21 agosto subito dopo il tramonto

Ricordiamo che la luce cinerea è un fenomeno della Luna al primo e ultimo quarto, quando presenta un piccolo spicchio illuminato e la luce del sole, riflessa dalla Terra, illumina tenuemente la parte in ombra.

IL SOLE

Arezzo: 43°27’45” N, 11°52’50” E

Il sole oggi: vedere le macchie solari in diretta

crepuscolo civile: il centro geometrico del Sole è tra 0 e 6 gradi sotto l’orizzonte. Gli oggetti si distinguono chiaramente senza luce artificiale.

crepuscolo nautico: il centro del sole è tra i 6 ei 12 gradi sotto l’orizzonte. Marinai possono navigare, con un orizzonte visibile come riferimento.

crepuscolo astronomico: il centro del sole è tra i 12 ei 18 gradi sotto l’orizzonte. Tra la fine del crepuscolo astronomico in serata e l’inizio del crepuscolo astronomico al mattino, il cielo è abbastanza scuro per tutte le osservazioni astronomiche.

FASI LUNARI

AGOSTO_Luna

PASSAGGI DELLA STAZIONE SPAZIALE ISS

COME OSSERVARE I SATELLITI STARLINK

Buon cielo di agosto dal Gruppo Astrofili di Arezzo !!!
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.