Warning: array_slice() expects parameter 1 to be array, null given in /web/htdocs/www.arezzometeo.com/home/wp-content/plugins/news-ticker/ticker.php on line 110

Archivio della categoria 'Previsioni'


Ondata di freddo, davvero tosta, che tanti danni all’agricoltura (sopratutto viticultura) ha provocato, ormai all’epilogo. Anche questa mattina (sabato ndr) valori minimi pesantemente sotto le medie, con Palazzo del Pero -4,3°, Monterchi -3,9°, Ortignano -3,7°, Arezzo -0,2°, Poppi -1,8°. (nell’immagine i danni alle viti) Dovrebbe essere l’ultima gelata tardiva salvo imprevisti. Detto questo, dopo il
  E’ ormai all’epilogo la breve ma tosta avvezione di aria artica che è arrivata fin  sulla nostra penisola nella giornata di martedì. Dello sbalzo termico, anche improvviso, ce ne siamo accorti tutti. Saranno mattinate di passione per chi avrà a che fare con l’agricoltura con le temperature, che di notte e primo mattino, potranno
  I modelli, come spesso succede all’avvicinarsi dell’evento, limano verso l’alto l’irruzione fredda che comunque rimane TOSTA per il periodo. Se qualche giorno fa c’era il rischio dell’entrata di una -5° a 1500, come potete vedere dalla grafica, non si arriverà a tale valore. Come già spiegato, l’aria fredda entrerà dalla porta della bora e
Dopo un mese di marzo travestito da aprile e una prima parte di aprile travestita da maggio (forse anche da inizio giugno) con il comune denominatore della scarsità di precipitazioni e delle temperature nettamente sopra le medie del periodo, ecco la sorpresa che magari sarà decisamente poco gradita agli agricoltori e coltivatori di alberi da
  Comincia a delinearsi, almeno nelle caratteristiche generali circolatorie, la situazione del tempo per la giornata di Pasqua. Pur non entrando nei dettagli, che sarebbe “masochistico” già farlo oggi, possiamo dire che non dovrebbero verificarsi grossi peggioramenti per quanto riguarda i nostri settori. Dovrebbe continuare il solito trend, che ormai va avanti da settimane, avaro
Speravamo di darvi già qualche indicazione per il tempo che potrebbe aspettarci per il fine settimana di Pasqua, ma ancora la situazione non è affatto chiara. Dopo una prima parte di settimana piuttosto variabile, tipica primaverile, la seconda parte della settimana riserva ancora molte incognite. D’altronde basta guardare gli scenari proposti dal modello ENS su
  Prospettive di tempo stabile per il prossimo fine settimana grazie al posizionamento anche sulla nostra penisola di un vasto campo di alta pressione. Stavolta non ci lamenteremo dell’ennesimo fine settimana guastato dal tempo instabile dopo magari una settimana lavorativa con il tempo soleggiato. Al di là di questa battuta, in questo periodo ci vorrebbe
  Il mese di aprile si apre con un modesto peggioramento del tempo che avrà il merito di riportare qualche precipitazione dopo un mese di marzo molto secco e soprattutto di far abbassare i valori termici, dopo una serie di giornate con temperature diurne da far invidia al mese di maggio. La settimana entrante vedrà
Dopo la breve parentesi instabile fra sabato e domenica scorsi, l’alta pressione ha ripreso subito le redini del tempo, tanto per non far dimenticare che è subito li pronta ad intervenire e a comandare il tempo di questo ultimo periodo. Quindi fino a venerdì ci saranno ben poche novità, con stabilità assoluta del tempo, sole
  Dopo un fine settimana un po’ incerto, dove sembra (finalmente, lo diciamo però sottovoce) arrivare anche un po’ di benefica pioggia, l’alta pressione a partire da martedì potrebbe di nuovo riprendere in mano le redini del tempo. Un mese di marzo che si sta presentando decisamente mite, poco dinamico e per di più avaro