Archivio della categoria 'Angolo della Tecnica'


Sul Parco con le app!

Appena sentito l’annuncio su notiziario locale, fulminante la curiosità di provare e spippolare l’app ufficiale del beneamato PNFCMF&C, più brevemente parco foreste casentinesi o, ancor più brevemente per i locali, “il parco”. Sapete d’altronde, dai nostri umili reportage, quanto ci sentiamo legati a quelle zone di natura affascinante e quasi incontaminata. Ne segue questa breve
(sfatiamo il detto che adulti e bambini si distinguono per il prezzo dei loro giocattoli) Nel corso dei precedenti articoli (qui l’ultima puntata) si è cercato di buttare là diversi arruffati e sconclusionati concetti abbastanza convergenti però sul fatto che fare escursionismo con l’ausilio di un ricevitore GPS è più divertente e in certi casi
Questo saggio (si fa per dire) è il quarto capitolo di una presuntuosa serie, più sul faceto che sul serio, di cui si riepilogano le precedenti puntate: Tecnosupporti alle scarpinate fuori porta – PROLOGO Calamite e cellulosa (1) Calamite e cellulosa (2) Le morbide mappe… più il libercolo, di diversi anni antecedente ma forse ancora

Le morbide mappe…

  Maldestramente introdotti, nelle predenti puntate, alcuni aspetti fondamentali di cartografia classica ad uso e consumo di chi non trova niente di meglio da fare che andare per viottoli e greppi, daremo ora uno sguardo come questo argomento si stia rapidamente evolvendo grazie ai recenti apporti tecnologici. Anzi, almeno come fenomeno di massa, una vera
Calamite e cellulosa – take two Questo post è la terza puntata di una divagazione sui geotrastulli di utilità e divertimento per passeggiate campagnole, hiking o trekking che dir si voglia. In particolare, questa è la seconda puntata dedicata a cartografia (cartacea) e bussolame (classico) e nel malaugurato caso arrivaste ora, la prima puntata è
Allora, stante l’antefatto costituito dal PROLOGO e la palese minaccia ivi contenuta di proseguire nella dissertazione nonché considerata l’assenza di feedback negativi (lagnanze, reclami, diffide…), che la mia presunzione assume come invito al seguitare, andiamo al Capitolo 1 della saga Tecnosupporti per scarpinate fuoriporta, dove parleremo sommariamente di cartografia escursionistica e bussolame.   Ispirazione fondamentale

Il Binocolo

Ciao a tutti sono Enrico Corrado, socio del magnifico Gruppo Astrofili Arezzo. Parleremo di binocolo. Uno degli ostacoli maggiori che un astrofilo alle prime esperienze incontra quando si avvicina all’osservazione telescopica (a parte quelle di natura puramente meccanica come montaggio, stazionamento ecc,) è quella di trovarsi catapultato nello spazio attraverso una finestra piccolissima che rappresenta
Se per scampagnata “avventurosa” si intende la passeggiata tra la Fonte del Baregno e il Sasso della Regina, equivalente a una strusciata di Corso, non vi sono problemi logistici, né di orientamento né necessità di pianificazione di viaggio, l ‘acqua è assicurata e vanno bene anche le ciabatte. Certo, dalle nostre parti non è che