Guida agli eventi astronomici del 2020

Guida agli eventi astronomici del 2020

Guida agli eventi astronomici del 2020

Il cielo di gennaio 2020

Il cielo di gennaio 2019

GUIDA AGLI EVENTI ASTRONOMICI DEL 2020

Anche nel 2020 potremo apprezzare molti eventi astronomici spettacolari, come congiunzioni, eclissi, sciami meteoritici, comete e molto altro, che presentiamo in forma sintetica in questa guida ai principali fenomeni celesti dell’anno appena iniziato. La gran parte dei fenomeni presentati sarà visibile anche ad occhio nudo.

Dopo 2 anni avari di meteore per il disturbo della Luna, nel 2020 torneranno nel pieno splendore le stelle cadenti degli sciami meteoritici delle Perseidi (12 Agosto) e Geminidi (14 Dicembre).

Tra i pianeti l’anno è iniziato con la luce di Venere, che risplenderà al tramonto come “stella della sera” per tutta la prima parte del 2020, arrivando alla massima elevazione in aprile. Da fine maggio Venere sarà sempre più in prossimità del tramonto del Sole e da fine giungo inizierà ad essere visibile all’alba, trasformandosi nella “stella del mattino” raggiungendo la massima elevazione mattutina a fine settembre. Luglio vedrà l’opposizione di Giove (14 luglio) e Saturno (20 luglio), allineati con Sole e Terra e quindi molto luminosi. Dopo un anno in sordina, Marte tornerà a splendere in autunno e sarà in opposizione il 13 Ottobre rimanendo ben visibile fino a marzo 2021. Alla fine dell’anno potremo assistere ad una spettacolare congiunzione di Giove e Saturno il 21 dicembre, che appariranno vicini sull’orizzonte sudovest dopo il tramonto: uno spettacolo da non perdere !!!

Il 2020 sarà anche ricco di eclissi. Il 10 gennaio, il 5 giugno ed il 5 luglio sono previste 3 eclissi parziali di Luna di penombra. Non saranno molto spettacolari, con la Luna che apparirà un po’ più scura e opaca, quando attraversa la zona di penombra della Terra senza essere occultata dall’ombra. Una quarta eclisse sempre di penombra è prevista il 30 novembre ma non sarà visibile dall’Italia.

Nel 2020 ci saranno, inoltre, 2 eclissi di Sole: la prima è prevista per il 21 giungo, sarà un’eclisse anulare visibile dall’Africa, penisola arabica, Pakistan, India, Cina e Taiwan. In Italia centrale e soprattutto meridionale, sarà visibile solo una piccola parte del Sole coperto dalla Luna. La seconda eclisse sarà totale e visibile in Cile ed Argentina (non osservabile dall’Italia) il 14 dicembre.

Nel corso del 2020 sarà visibile la cometa C/2017 T2 PanSTARRS che ci farà compagnia fino ad agosto rimanendo sempre in un’ottima posizione in cielo. Il picco di luminosità verrà raggiunto in maggio, in concomitanza con il passaggio al perielio il 4 maggio, quando toccherà la ottava magnitudine e sarà visibile con piccoli telescopi o addirittura binocoli.

  • Il 10 gennaio è prevista la prima Luna piena del 2020, denominata dalle culture dei nativi americani Wolf Moon (Luna del Lupo), per la presenza di branchi di lupi particolarmente numerosi in questo periodo
  • Lo stesso giorno si verificherà la prima eclisse di Luna di penombra dell’anno, che in Italia toccherà il massimo alle ore 20:10
  • Il 18 gennaio, un Marte basso all’alba nell’orizzonte ad est sarà in congiunzione con Antares, suo nemico secondo la tradizione degli antichi greci
  • Il 9 febbraio è prevista la seconda Luna piena dell’anno conosciuta come Snow Moon (Luna della Neve) dato che normalmente nell’emisfero boreale le nevicate sono concentrate proprio in febbraio
  • Il 13 febbraio Giove, Marte e Saturno formeranno una linea all’alba ad est, raggiunti dalla Luna a partire dal giorno 18
  • La Luna piena di marzo è prevista il giorno 9 e prende il nome di Worm Moon (luna dei vermi) dato che proprio in marzo il terreno diventa più morbido e favorisce la ricomparsa di questi piccoli animali
  • Continua la buona visibilità del trittico planetario di Giove, Marte e Saturno ad est, con il pianeta rosso che acquista luminosità con il passare dei giorni
  • 20 marzo alle 4:50am cade l’equinozio di Primavera con l’inizio della Primavera astronomica. Proprio in questo giorno, all’alba, verso est è possibile assistere ad una bella congiunzione tra Giove e Marte che mette in risalto la differenza cromatica tra i due pianeti
  • Aprile si apre con una bella congiunzione stretta di Venere con l’ammasso aperto delle Pleiadi il giorno 3. Anche se visibile ad occhio nudo, la migliore visione si avrà con un binocolo o un piccolo telescopio, potendo ammirare Venere, uno degli oggetti più brillanti del cielo, con le Sette Sorelle nello sfondo
  • Il 7 aprile è prevista la Luna piena che prende il nome di Pink Moon (Luna Rosa), nome ispirato dalle prime fioriture di Primavera. Questa Luna piena sarà la più vicina dell’anno alla Terra e quindi, apparentemente, la più grande (volgarmente conosciuta anche come “super-Luna”)
  • Da metà mese, la Luna raggiungerà la linea apparente con Giove, Marte e Saturno nel cielo mattutino verso est
  • La quinta Luna piena del 2020 cadrà il 7 maggio prendendo il nome di Flower Moon (Luna del Fiore) proprio per ricordare il mese dei fiori
  • 21 maggio congiunzione dei due pianeti più interni del sistema solare: Venere e Mercurio. La bella accoppiata sarà visibile ad ovest poco dopo il tramonto




  • La Luna piena di giungo cade il giorno 5 conosciuta come Strawberry Moon (Luna della Fragola) in onore dall’arrivo delle prime deliziose fragole
  • Il plenilunio del 5 giungo coincide con la seconda eclisse lunare parziale di penombra dell’anno. Visibile dall’Italia, con il massimo della penombra alle ore 21:25
  • 10 giungo, attorno alla mezzanotte, la Luna sarà in congiunzione con Giove e Saturno, alta in cielo
  • 19 giungo, un falcetto di Luna calante incontrerà Venere in una suggestiva congiunzione prima dell’alba
  • Il solstizio d’Estate cadrà il 20 giungo alle 23:44 con l’inizio dell’Estate astronomica
  • Il 21 giungo avverrà una eclisse anulare di Sole visibile dall’Africa, penisola arabica, Pakistan, India, Cina e Taiwan. In Italia centrale e soprattutto meridionale, sarà visibile solo una piccola parte del Sole coperto dalla Luna. Più ci si troverà verso il Sud Italia e più l’oscuramento sarà maggiore, raggiungendo un massimo di circa il 5% un paio d’ore dopo l’alba locale
  • 5 luglio settima Luna piena dell’anno chiamata Buck Moon (Luna del Cervo) in onore della rinascita delle loro corna
  • Sempre il 5 luglio avverrà la terza eclisse di Luna parziale di penombra, con il massimo dell’oscuramento alle 6:30am
  • 6 luglio la Terra sarà all’afelio ossia alla massima distanza dal Sole parti a circa 152 milioni di km
  • Il 12 luglio potremo assistere alla congiunzione di Venere con Aldebaran (stalla principale della costellazione del Toro) osservando il forte contrasto di colori
  • Il 14 luglio Giove sarà all’opposizione raggiungendo il massimo diametro apparente e quindi nelle migliori condizioni per essere osservato
  • Il 21 luglio sarà la volta dell’opposizione di Saturno. Per chi possiede un telescopio sarà l’occasione per osservare l’aumento improvviso della luminosità degli anelli, nel momento io cui la Terra si troverà allineata con Sole e Saturno
  • La Luna piena di agosto cade il giorno 3. Denominata come Sturgeon Moon (la Luna dello Storione) a ricordo del miglior periodo di pesca di questi pregiati pesci
  • Agosto è famoso per lo sciame meteoritico delle Perseidi o “lacrime di San Lorenzo” che raggiungeranno il picco il 12 agosto. Dopo 2 anni in cui la Luna ha rovinato la festa, quest’anno il quarto di Luna sorgerà solo dopo la mezzanotte, offrendo le migliori condizioni di osservazione nella prima parte della notte
  • Il 13 agosto Venere raggiunge la massima elongazione offrendo le migliori condizioni di osservazione
  • Il 2 settembre avremo una nuova Luna piena conosciuta come Corn Moon (Luna del Mais) dato il periodo di raccolta
  • Il 14 settembre Venere si troverà in una bellissima congiunzione con un sottile falce di Luna
  • Il 22 settembre avrà inizio l’Autunno astronomico con l’equinozio di Autunno alle ore 15:31
  • Il primo giorno di Ottobre segna anche la decima Luna piena dell’anno, denominata Hunter Moon (Luna della Caccia)
  • Il 6 ottobre Marte sarà alla minima distanza dalla Terra (circa 62 milioni di km) e il 13 ottobre raggiungerà l’opposizione offrendo condizioni ottime per osservare il pianeta Rosso, le migliori dei prossimi anni. Da non perdere quindi !!!
  • Il 31 ottobre avremo la seconda Luna piena di ottobre denominata popolarmente come Blue Moon (Luna Blu). Il nome blu non ha niente a che vedere con il colore della Luna che rimarrà sempre quello consueto, ma identifica la “stranezza” di avere la seconda luna piena nello stesso mese (essendo il ciclo lunare di 28 giorni è un evento che periodicamente può avvenire soprattutto nei mesi con 31 giorni)
  • Nel cielo di novembre continuerà la buona visibilità di Venere alto in cielo. Durante il mese, Giove e Saturno saranno sempre più vicini nel cielo della sera dopo il tramonto e Marte sempre ben visibile verso est
  • Il 30 novembre cadrà la Luna piena del mese, denominata Beaver Moon (Luna del Castoro) in onore alla calda pelliccia di questi roditori. Questo plenilunio coinciderà con la quarta eclisse lunare di penombra del 2020, questa volta non visibile dall’Italia
  • Il 14 dicembre si avrà il picco dello sciame meteoritico delle Geminidi. Data l’assenza della Luna, sarà l’occasione migliore dell’anno per osservare le “stelle cadenti”
  • Sempre il 14 dicembre si verificherà un’eclisse totale di sole, purtroppo non visibile dall’Italia
  • Il 21 dicembre avverrà la spettacolare congiunzione stretta di Giove e Saturno che formeranno una bellissima accoppiata in cielo. Da non perdere !!!
  • Sempre il 21 dicembre il nostro emisfero entra nell’Inverno astronomico con il solstizio d’Inverno alle ore 11:02
  • L’ultima Luna piena dell’anno cade sempre il 21 dicembre, denominata Cold Moon in onore delle lunghe e fredde notti del periodo

Sei appassionato di astronomia ma non fai ancora parte del gruppo astrofili di Arezzo? Non riesci a staccare gli occhi dal cielo? O sei semplicemente curioso di conoscere cosa c’è sopra le nostre teste? Sono aperte le iscrizioni all’associazione Gruppo Astrofili di Arezzo per il 2020:

  • Inserimento nella chat ufficiale astrofili, sempre aggiornata con le iniziative e notizie scientifiche
  • Accesso alla fornita biblioteca scientifica ed astronomica dell’associazione
  • Possibilità di osservare con i nostri telescopi, affiancati da soci esperti
  • Possibilità di partecipare a costo ridotto ai corsi interni di astronomia e astrofotografia
  • Possibilità di partecipare alle numerose conferenze scientifiche organizzate dall’associazione
  • Informazioni e supporto tecnico: dall’acquisto del primo telescopio, sino all’ottimizzazione della strumentazione più avanzata
  • Ingresso gratuito presso l’astrocamp

 

Per informazioni, domande, o solo curiosità, vi invito a contattare il Gruppo Astrofili di Arezzo

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.