Prossimi giorni: annuvolamenti pomeridiani zone interne.

Buongiorno a tutti e buon fine settimana.
Guardando il satellite questa mattina notiamo che è ancora presente dell’instabilità e degli annuvolamenti sulle zone orientali della regione dove si sono verificate delle residue deboli precipitazioni. La goccia fredda che è transitata ieri da nord est verso sud ovest ha riportato piogge un po’ su tutta le regione e sopratutto un netto abbassamento termico tanto che le massime, in quasi tutta le regione, sono state al di sotto dei 20 gradi e nelle zone più interne anche sotto i 15 gradi. Addirittura in alta quota si è rivista la neve i (fatto non usuale in questo periodo ma nemmeno troppo raro visto che può capitare addirittura nella prima parte di giugno).
Tutto questo è dovuto allo sbilanciamento dei massimi di pressione sulla penisola Scandinava (vedi immagine) e con l’anticiclone delle Azzorre relegato alle terre di origine, unito al fatto che il promontorio africano si trova anch’esso nelle terre di appartenenza. In questo modo parte della penisola e buana parte dell’Europa Balcanica e orientale si trovano o in palude barica o in fase depressionaria.
Questa configurazione in pieno inverno avrebbe portato molto probabilmente sulle nostre zone una fase molto rigida con possibili nevicate sui settori adriatici anche a quote basse (pattern Scand+).
La situazione in questo fine settimana sarà in parziale miglioramento con tempo certamente più soleggiato (specie le coste) e con valori termici in ripresa ma senza eccessi di caldo.
Da evidenziare che anche nei prossimi 3 giorni i campi di alta pressione, almeno nei suoi massimi, staranno lontani dalla penisola. Quindi ci aspettiamo partenze di giornata con tempo tranquillo e soleggiato praticamente ovunque (con valori freschi di notte e al mattino nelle zone più interne e conche) e con pomeriggi un po’ più incerti (nelle zone lontane dal mare) per la formazione di annuvolamenti convettivi dovuti al riscaldamento ad opera del sole dei terreni e alla presenza di aria più fresca in quota.
La fase diurna convettiva è favorita dal fatto che non sono presenti pressioni tali mettere in moto moti discendenti tali da limitare le formazione delle nubi pomeridiane.
Questi annuvolamenti in alcuni casi potranno sfociare in qualche breve rovescio specie nelle aree montuose Appenniniche e nei rilievi della Bassa Toscana (sia oggi che domenica)
La giornata di lunedì dovrebbe essere più tranquilla anche se annuvolamenti pomeridiani nelle zone interne non dovrebbero essere scongiurati.
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.