Quanto influisce l’inversione termica?

Quanto influisce il fattore dell’inversione termica?
Risposta: parecchio!!

Il fattore dell’inversione termica influisce più del fattore del riscaldamento dovuto alla città! (Almeno per quando riguarda la città di Arezzo, che è la più grande della provincia, ma è una piccola città, ben diverso è il discorso nelle metropoli).

Ne sono una prova i dati della stazione meteo urbana messa ad Arezzo in zona di Via Tagliamento, confrontati con i dati di località collinari che hanno stazioni meteo rurali.

Ecco un confronto interessante, delle temperature minime di questo novembre, tra la stazione meteo urbana di Arezzo Via Tagliamento e la mia stazione meteo Davis, messa in aperta campagna (Località Il Matto).

22 novembre
Arezzo +3.8°c
casa mia +4.9°c

21 novembre
Arezzo +6.3°c
casa mia +7.6°c

20 novembre
Arezzo +10.3°c
casa mia +10.7°c

19 novembre
Arezzo +9.2°c
casa mia +10.3°c

18 novembre
Arezzo +7.2°c
casa mia +8.3°c

17 novembre
Arezzo +2.8°c
casa mia +4.9°c

16 novembre
Arezzo +3.2°c
casa mia +7.2°c

15 novembre
Arezzo +4.9°c
casa mia +8.7°c

14 novembre
Arezzo +10.2°c
casa mia +11.0°c

13 novembre
Arezzo +12.2°c
casa mia +12.7°c

12 novembre
Arezzo +12.3°c
casa mia +12.7°c

11 novembre
Arezzo +13.3°c
casa mia +13.7°c

10 novembre
Arezzo +6.6°c
casa mia +7.0°c

9 novembre
Arezzo +2.4°c
casa mia +3.1°c

8 novembre
Arezzo +1.4°c
casa mia +2.1°c

7 novembre
Arezzo +4.0°c
casa mia +5.1°c

6 novembre
Arezzo +8.7°c
casa mia +9.2°c

5 novembre
Arezzo +11.6°c
casa mia +11.4°c

4 novembre
Arezzo +14.1°c
casa mia +13.9°c

3 novembre
Arezzo +6.2°c
casa mia +7.3°c

2 novembre
Arezzo +7.7°c
casa mia +9.4°c

1 novembre
Arezzo +10.2°c
casa mia +10.2°c

Dai dati possiamo vedere che la stazione meteo di Arezzo ha fatto costantemente minime più basse rispetto alla stazione di casa mia, nonostante io sia in campagna, lontano dal caldo cittadino. Questo appunto perché, il fattore dell’inversione termica influisce in maniera molto maggiore rispetto al fattore del riscaldamento dovuto alla città.
Questa stazione meteo di Arezzo infatti è sul fondovalle a quota 255 m, mentre io sono a quota 295 m.

In 22 giorni, solo in due giorni io ho fatto appena meno di Arezzo. Infatti nei giorni in cui l’inversione termica ha influito poco, le temperature minime tra me e Arezzo sono state molto simili.
La differenza maggiore si è avuta il 16 novembre, con ben 4.0°c in meno per Arezzo!

Magari in futuro faremo un articolo dettagliato per spiegare come funziona il fenomeno dell’inversione termica, anche se credo che lo conoscano quasi tutti.

Sotto, una foto della mia stazione meteo, fatta la fredda mattina del 30 ottobre scorso. Ottima zona per una stazione meteo: in campagna, all’aperto, chissà che minime fredde butta giù! Questo è il pensiero di molte persone a cui faccio vedere le foto della mia stazione meteo!
Si, ottimo posizionamento della stazione, ma le minime che fa sono tutt’altro che fredde! Difatti, come provano i dati, spesso fa minime più fredde ad Arezzo città che a casa mia.
Quella mattina del 30 ottobre scorso, io feci +0.1°c, mentre la stazione urbana di Arezzo Via Tagliamento fece -0.6°c, confermando che il fattore inversione termica influisce più del fattore del riscaldamento dovuto alla città!

Simone Paolucci

9 Comments
  • ginghe
    Posted at 08:40h, 24 Novembre

    Ottimo articolo!
    Infatti in condizioni di tempo anticiclonico e stabile al mattino fa più freddo in pianura che in quota. Per verificarlo basta che prendete l’auto munito di termoauto e salite un po’ in quota e ve ne accorgerete!
    ciao

  • Simo87
    Posted at 10:02h, 24 Novembre

    Tra l’altro io ho fatto il confronto tra casa mia e una stazione meteo urbana che appunto risente del riscaldamento dovuto alla città.
    Credo che anche tu Alessandro, nonostante sei in città, fai diverse volte minime più fredde rispetto a casa mia! Questo è quello che notavo quando scrivevi la minima nelle segnalazioni. 😉

    Se poi faccio il confronto tra me e stazioni meteo rurali di fondovalle (come Cesa ad esempio), il distacco dovuto all’inversione termica è ancora più alto!

  • Astrometeo
    Posted at 12:56h, 24 Novembre

    C’è molto da aggiungere…. comunque bell’articolo.
    Arezzo oltre a essere un piccolo altopiano ha la fortuna o sfortuna di avere a est una catena subappenninica. Questo influisce molto nella ricaduta di aria fredda dai monti la notte, quando c’è l’inversione. In altro luogo come la Valdichiana, ci sono meno montagne e la ricaduta avviene sopratutto dai monti a est di essa, ma non importanti come per Arezzo. Arezzo anche se non sembra è una buca incastonata tra i monti e non come molti dicono che è aperta… l’apertura di Arezzo è solo a ovest.
    Dove ci sono molte montagne attorno come la val Cerfone o il Casentino invece la ricaduta di aria fredda avviene da tutte le parti, ecco perchè se andiamo per esempio al Palazzo del Pero è molto freddo.
    Ci sono molti fattori poi da tenere presente come il sottobosco…. faremo un articolo più in là…

  • Simo87
    Posted at 13:58h, 24 Novembre

    Il mio articolo non è un articolo di spiegazione sull’inversione termica: ho fatto il paragone tra casa mia (rurale) e una stazione meteo urbana di fondovalle, per far notare che il fattore inversione termica è più forte del fattore del riscaldamento dovuto alla città. 😉

    Un articolo molto più dettagliato sull’inversione termica lo sto già preparando e magari ci aggiungeremo tutti qualcosa prima di pubblicarlo. 😉

  • Astrometeo
    Posted at 14:25h, 24 Novembre

    Salvalo in bozza Simo che poi ci aggiungo delle cose. Se ti ricordi bene parlai molto su un forum.

  • Pingback:  L’inversione termica by Arezzo Meteo
    Posted at 13:52h, 01 Dicembre

    […] Inoltre, nella città di Arezzo il fattore dell’inversione termica è più forte del fattore del riscaldamento dovuto all’urbanizzazione, come abbiamo spiegato in questo articolo (cliccate qui)! […]

  • Alessandro
    Posted at 20:55h, 05 Gennaio

    il 16 Novembre 2012 a Cesa la minima è stata di 3,9°C mentre Cesa Collina 3,4°C
    casa mia (stazione Lacrosse su Tetto) 3,9°C
    Arezzo San Fabiano 4,1°C
    Arezzo Molin Bianco 3,0°C
    Il 16 novembre 2012 è presente l’effetto stau che ha impedito alla stazione de Il Matto di rilevare una minima molto omogenea in tutta la vallata.In pratica lil rilievo montuoso ha impedito il raffreddamento dell’aria al suolo con ventilazione sostenuta da NE. Questo succede su tutta la pedemontana umbro casentinese.

  • Simo87
    Posted at 22:01h, 05 Gennaio

    Si, nella zona qua di casa mia un leggero vento rimane spesso: bastano anche soli 2-3 km/h ogni tanto ad impedire il raffreddamento notturno.

  • Alessandro
    Posted at 01:21h, 08 Gennaio

    effetto stau con grecale

Post A Comment