Tre perturbazioni in arrivo.

Buongiorno a tutti.
E’ già finita la breve fase in compagnia dell’alta pressione che ci ha regalato qualche scampolo soleggiato con mattinate pienamente invernali con gelate diffuse a tutte le quote, con valori termici che nelle conche Appenniniche hanno raggiunto anche i -8° (specie martedì e mercoledì).
In questo inverno, a differenza sicuramente del precedente…ma anche di altri in passato, le fasi anticicloniche sono state davvero transitorie e hanno prevalso le correnti atlantiche o nord atlantiche che hanno trasportato perturbazioni in serie. Da qui gli accumuli di neve molto abbondanti sia nelle Alpi che nell’Appennino (specie nord Appennino).
Tre le perturbazioni che ci interesseranno da qui alla giornata di lunedì compresa. Due sono visibili dal satellite, la terza la vedremo sulla sinistra nelle prossime immagini satellitari.
La prima, quella che ci interesserà oggi, sarà veloce e al tempo stesso debole. Sarà accompagnata da aria molto mite e provocherà delle piogge o pioviggini sparse senza grandi accumuli. Le nevicate dovrebbero essere assenti anche nelle cime Appenniniche. Probabili valori positivi anche in alta montagna.
Dopo una breve pausa fra stanotte e la prima parte di sabato (nelle zone orientali della regione anche per quasi tutta la giornata) un altro fronte atlantico si farà strada accompagnato da precipitazioni più consistenti e diffuse. La depressione sarà seguita da aria un po’ più fresca (non certo fredda) che riporterà la quota neve alla media montagna specie nella prima parte della giornata di domenica.
Giornata di domenica che sarà compromessa almeno nella sua prima parte (specie centro sud della regione) con tempo in successivo parziale miglioramento. Temperature in calo ma niente freddo con valori intorno alle medie.
Lunedì è atteso un altro fronte i cui effetti li valuteremo nei prossimi interventi.
Venti sostenuti lungo le coste specie sabato, in genere da sud ovest o meridionali.
Dopo il passaggio dell’ultima perturbazione è probabile una nuova (breve??) fase di alta pressione.
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.