A metà della prossima settimana probabile entrata atlantica

Già in queste ore ci stiamo accorgendo che il campo altopressorio che governa il tempo nel nostro comparto ormai da giorni e giorni sta cedendo: le prime infiltrazioni umide sono sotto gli occhi di tutti, difatti il cielo in Toscana è coperto quasi dappertutto anche se non ci sono fenomeni rilevanti in atto. Nel week end continueremo con questo tipo di tempo, che più volte abbiamo sperimentato in questo inverno, un tempo uggioso, umido e nemmeno particolarmente freddo. Qualche pioggia sarà possibile lungo la catena appenninica e sull’alta toscana, ma si tratterà di poca cosa. Poco probabili, le precipitazioni, sulla bassa toscana e lungo le coste meridionali. Verso martedì o al più mercoledì, un fronte atlantico più deciso, con annessa saccatura, potrebbe riportare dopo tanto un serio peggioramento del tempo, con il ritorno delle piogge e un pò di neve in montagna, a quote medie (per ora pensiamo sopra i 1200/1300 metri). Una maggiore ventilazione, sud-occidentale, avrà il merito di ripulire l’aria, che ormai stagna nelle città da diversi giorni. Un febbraio, per ora, davvero poco dinamico in un mese, che in teoria, avrebbe nel suo DNA una certa vivacità.

Alessandro Nardi

No Comments

Post A Comment