Ecco il fronte che guasterà la domenica

Giornata simil-primaverile quella appena passata, con sole incontrastato, temperature gradevoli e un po’ di vento di tramontana che ha colpito talune zone della Toscana. Questo grazie ad un cuneo interciclonico di alta pressione che già domani (domenica) lascerà il posto a una perturbazione atlantica di modesta entità che però avrà il demerito di guastare la giornata festiva con nuvole e piogge sparse, con qualche nevicata in appennino oltre i 1000 m (mediamente). Il fronte sarà accompagnato da una depressione che si formerà nell’alto tirreno, in spostamento poi verso sud est. Nel frattempo l’alta pressione delle Azzorre si legherà tramite un ponte al collega Scandinavo: questa mossa farà affluire aria molto fredda verso la penisola, specie nei versanti adriatici. Al momento i modelli matematici risultano incerti, non tanto nelle disposizioni delle figure bariche, quanto nel reale afflusso di aria fredda verso le nostre regioni. Al momento crediamo che da lunedì ci sarà un decremento termico di discreta portata che durerà un paio di giorni con successiva rimonta alto-pressoria proveniente da occidente (70% di possibilità). Non sono previste nevicate, al momento, nella nostra regione,al massimo potrebbero essere interessate le zone appenniniche esposte alle correnti nord-orientali. Saremo più precisi nei prossimi aggiornamenti.

Alessandro Nardi

nella foto sat infrarossi, cerchiata blu, la perturbazione che colpirà la nostra regione nella giornata di domenica

No Comments

Post A Comment