Flash dal SAT: depressione al meridione, stau sull’adriatico

Come previsto, la depressione si è approfondita sul meridione (intorno alla Sicilia in questo momento) e sta richiamando ulteriore aria fredda in direzione della penisola, specie sui versanti adriatici, dove sono in atto delle deboli nevicate prodotte dallo stau delle correnti sui contrafforti appenninici. Sul nostro versante, come da regola (poi alle regole c’è sempre l’eccezione, ma non è questo il caso) il cielo si presenta poco nuvoloso, trovandosi le nostre zone sottovento, anche se un pò di nuvolosità compatta era presente, stamattina, sul tratto appenninico e immediate pedemontane (si è visto pure qualche fiocco). Da notare quel profondo ciclone a ridosso dell’Islanda, che sta premendo verso EST, ma questa manovra sarà resa difficoltosa dalla presenza dell’anticiclone Scandinavo-Russo che fa stoica opposizione. Quanto basta però per far arretrare tutta la struttura (parliamo del “ponte anticiclonico” che congiunge l’alta delle Azzorre a quella Scandinava) di quel poco che influnzerà parte della penisola, specie il nord e i settori occidentali, garantendo un tempo soleggiato per alcuni giorni. Le correnti da est invece resisteranno al sud e versanti adriatici ancora per qualche giorno. Al momento stiamo monitorando un peggioramento che potrebbe essere realtà fra domenica e lunedì, che potrebbe interessare, stavolta, direttamente la nostra regione con piogge e nevicate in appennino anche a quote medio-basse. In pratica si tratterebbe di un fronte nord-atlantico che potrebbe riuscire a spezzare il ponte anticiclonico proprio nel tratto più debole (le due celle madri sono sempre più resistenti di regola) e raggiungere la nostra penisola dalla Valle del Rodano. ci torneremo sopra.

Alessandro Nardi

No Comments

Post A Comment