Le due stazioni meteo di Montedoglio

Nella zona del Lago di Montedoglio ci sono due stazioni meteo. Si trovano nella zona della località Palazzone, zona dove c’è la diga. Le stazioni meteo sono di proprietà del CFR Toscana.

Ecco la prima, si trova su un edificio sulla riva del lago, a una quota di 412 m.

I sensori che questa stazione meteo ha sono: termometro, pluviometro, igrometro, anemometro e idrometro ed è munita di un pannello solare per l’elettricità.

La stazione meteo è nell’ellisse rosso.

Qui, nel cerchio blu, c’è la parte del muro dove è avvenuto il crollo a fine dicembre 2010.

L’idrometro di questa stazione meteo è molto importante: infatti consente di monitorare l’altezza che raggiunge l’acqua nel lago. Qui potete vedere il grafico riguardante i giorni 25 e 26 settembre.

La seconda stazione meteo si trova sul fiume Tevere, poco più a valle della diga, a una quota di 340 m.
I sensori che questa stazione meteo ha sono:  idrometro, più c’è una schermatura per un termometro, ma manca il sensore; la stazione è munita di un pannello solare per l’elettricità.
Ecco le foto; la stazione si trova su un canale laterale alla parte principale del Tevere.

La schermatura del termometro, ma manca il sensore!

L’idrometro

Una foto al Tevere

L’idrometro di questa stazione meteo è importantissimo: infatti consente di monitorare le variazioni del livello del Tevere e dato che si trova poco sotto alla diga di Montedoglio, consente quindi di monitorare la quantità di acqua in uscita dal lago.
Ecco in questo grafico (che noi di Arezzo Meteo avevamo salvato) si vede bene il violento innalzamento del livello del Tevere, quando la sera del 29 dicembre 2010 si è rotto il muro laterale della diga.

Il livello è salito da circa 0.70 metri delle ore 20.00 a 2.50 metri delle ore 21.00, raggiungendo il livello massimo verso le 21.30. E’ errato, quindi, dire che il muro ha ceduto intorno alle ore 21.30, come a suo tempo era stato scritto in molti comunicati. Dal grafico infatti si vede che a questo rilevamento idrometrico, alle 21.30 l’acqua era già altissima, mentre è evidente che era stabile fino alle 20.00, per poi salire bruscamente, il grafico parla chiaro! Quindi, l’ora in cui c’è stato il cedimento del muro della diga è circa le 20.00.

Ecco, come curiosità, il grafico dei giorni 25 e 26 settembre, con il livello stabile a circa 0.43 metri.

Simone Paolucci

7 Comments
  • arezzo meteo
    Posted at 09:12h, 28 Settembre

    Sai Simo quante volte sono stato a Gorgabuia…d’inverno era carina la cascata quando il Tevere è pieno. La stazione la conoscevo da anni.

  • zak
    Posted at 15:08h, 15 Aprile

    Salve, da dove è possibile visualizzare in tempo reale il livello idrometrico dell’invaso?

    Credo che i dati siano acquisiti dal TOS06006078 del CFR Toscana. Giusto?
    Come mai però i dati delle stazioni meteo sono accessibili e i dati idrometrici invece no?

    Ottimo lavoro, complimenti e saluti

  • Simo87
    Posted at 15:36h, 15 Aprile

    Occorre una password di accesso per consultare i dati del CFR. Se vedi i dati delle stazioni meteo dovresti vedere anche i dati idrometrici, nella sezione idrometria. Qualcosa però secondo me non torna nel livello idrometrico del Lago di Montedoglio, perchè da molti mesi è inchiodato sullo stesso livello, con cambiamenti di soli pochi centimetri in più e in meno, ma il livello poi resta stabile. Adesso segna 375.89 metri. Il massimo raggiungibile, prima del crollo del muro, era di 394.6 metri.

  • zak
    Posted at 15:58h, 15 Aprile

    Grazie per la risposta.
    I dati che vedo sono solo quelli delle stazioni meteo gestite dall’ARSIA (http://agrometeo.arsia.toscana.it), che ho trovato da “consistenza rete” sul sito del servizio idrogeologico.

    Purtroppo non ho una password di accesso al CFR.
    Non capisco perchè non sia accessibile al pubblico.

  • Simo87
    Posted at 16:26h, 15 Aprile

    E’ un peccato infatti che i dati non siano visibili a tutti, purtroppo è così. Ciao

  • pippo
    Posted at 23:10h, 07 Novembre

    nella prima stazione vedo anche un sensore solarimetro sul palo del pluvio…

    non credo che manchi il termometro sulla seconda.. sennò non ci sarebbe lo schermo
    semmai altri sensori tipo igrometro.. lo schermo è tondo sarà dalla parte opposta!

  • Simo87
    Posted at 07:13h, 08 Novembre

    Si, c’è anche un sensore solarimetro nella prima.

    Sulla seconda ti assicuro che manca il sensore: c’è solo lo schermo e non è la prima volta che vedo questa cosa, ho avuto modo di vedere una cosa uguale in un’altra stazione. Un po’ strana come cosa, probabilmente c’era l’idea di mettere il termometro, ma poi l’anno abbandonata.
    Lo schermo è tondo si, ho fotografato appunto la parte interna in cui si vede che manca il sensore, dall’altra parte c’è solo lo schermo.
    Ne è una prova il fatto che manca il sensore, anche perchè sulla rete CFR appunto non compare nessun dato termometrico per questa stazione, ma compare solo il dato idrometrico, segno che il termometro qui non c’è. 😉

Post A Comment