Sulla vetta del Monte Falco (1658 m) !!

Domenica, approfittando della bella giornata, sono arrivato fino alla vetta del Monte Falco, quota 1658 m.
La zona è quella conosciuta con diversi nomi: la Burraia, Passo della Calla, Monte Falterona, Campigna.

Il Monte Falco (1658 m) è la vetta più alta di tutta la zona (e della provincia di Arezzo) ed è in comproprietà tra le province di Arezzo (AR), Firenze (FI) e Forlì-Cesena (FC).
Un’altra vetta vicina importante della zona è il Monte Falterona (1654 m), monte dove nasce l’Arno, che è in comproprietà tra le province di Arezzo e Firenze.
La temperatura era gradevole, direi circa +2° a 1600 m nel momento caldo del pomeriggio. Comunque un bel fresco, considerando che Arezzo città domenica è arrivata ben +17.0°c!

La neve al rilevamento ufficiale del Servizio Meteomont a quota 1450 m era di 156 cm (Rilevamento di cui io riporto gli aggiornamenti nella sezione del BOLLETTINO NEVE). Molta più neve sulla vetta, dove in alcuni punti era abbondantemente sopra i 2 metri.
Cosa importante da ricordare è che attualmente il Monte Falco è al terzo posto in tutto l’Appennino per altezza neve raggiunta. Davvero un ottimo risulatato. Battuti posti come l’Abetone, il Gran Sasso i Sibillini e molti altri. Sono infatti circa 90 le rilevazioni del Servizio Meteomont in tutto l’Appennino. Davanti al Monte Falco c’è solo il Monte Cimone e il Monte Amiata.

Per arrivare bisogna andare al Passo della Calla (1296 m) poi salire verso Fangacci e si arriva al parcheggio principale a quota 1480 m. Da qui bisogna continuare a piedi o, per chi scia, prendere lo skilift, che arriva praticamente in vetta a quota 1640 m. Ricordo infatti che c’è anche una stazione sciistica (provincia di FC), con 2 piste da discesa: una nera e una rossa.
Percorso semplice a piedi, non c’è bisogno di essere alpinisti o cose del genere, basta un po’ di attenzione e un minimo di esperienza. Ci sono solo pochi punti pericolosi. Meglio ancora, più comodo e sicuro, se avete le ciaspole (racchette da neve). Con la neve ci vuole circa 1 ora per arrivare alla vetta, meno tempo per scendere. Senza neve, persino un bambino da solo sarebbe in grado di salire. La zona è bella anche in estate e il fresco di certo non manca!

E’ davvero bello camminare su 2 metri di neve e pensare che tutto questo non è nelle Alpi del Trentino, Piemonte o chissà dove, ma è nella nostra bella provincia di Arezzo.

Il rifugio militare sul monte secondario del Falco, il Poggio Sodo dei Conti (1565 m), sembrava l’albergo sepolto dalla neve del film Shining.

Tutte le foto sono da quota 1450 m a quota 1658 m. Peccato che la visibilità non fosse perfetta, perchè c’era un po’ di foschia. Quando la visibilità è perfetta si vede a occhio nudo la costa adriatica di Cesenatico, Riccione e si può arrivare a vedere persino le Alpi!

Il rilevamento ufficiale della neve a cura del Servizio Meteomont, a quota 1450 m.

Neve che c’era al rilevamento di 156 cm.

 

Il Rifugio la Capanna (1480 m)

 

 

Zona del Poggio Sodo dei Conti (o Poggio Sodo) (1574 m).

 

Verso il Pratomagno

Il Monte Secchieta (1450 m) nel Pratomagno: si intravedono i ripetitori e sulla sinistra le 3 pale eoliche.

 

Il Monte Gabrendo (1540 m), è il monte vicino dove c’era la vecchia stazione sciistica della Burraia. Sopra, più distante, c’è l’Alpe di Catenaia (1415 m).

Qui, la freccia rossa indica il Monte Penna (1283 m) dove c’è il Santuario della Verna (1120 m). La freccia blu è il vicino Monte Calvano (1253 m)

Il Poggio Scali (1520 m). E’ un monte molto panoramico, raggiungibile solo a piedi e ci vuole una lunga camminata. Si trova tra il Passo della Calla e l’Eremo di Camaldoli.

 

All’improvviso compare un Husky. Leggero timore all’inizio non vedendo il padrone, da lontano a prima vista sembrava un lupo.

L’arrivo dello Skilift a quota 1640 m, quindi praticamente sulla vetta del Falco.

 

 

 

 

Vetta del Monte Falco a 10 minuti. Ormai ci sono!

 

Eccoci alla vetta del Monte Falco (1658 m). Ci vorrebbero ancora circa 30 minuti per arrivare alla vetta del Monte Falterona (1654 m).

 

 

Il Monte qui difronte è il Poggio Piancancelli (1577 m).

 

 

 

Verso il Monte Cimone (2165 m)

Verso il Monte Cimone (2165 m)

 

Rispettiamo il parco e la natura!

 

 

 

L’asta a strisce gialla e nera, che serve per sapere dove è la strada, qui è praticamente sepolta.

Il Rifugio Fangacci (1483 m) che si trova accanto al parcheggio principale.

 

 

 

Simone Paolucci

17 Comments
  • Astrometeo
    Posted at 00:50h, 08 Marzo

    Niente da dire.Fantastico!

  • lucio valeri
    Posted at 07:11h, 08 Marzo

    Bravissimo Simone ottimo servizio!!!

  • ginghe
    Posted at 07:52h, 08 Marzo

    non ho parole!

    spettacolare!

  • carlo
    Posted at 18:35h, 09 Marzo

    ahò, ma eravate tutti lassù domenica scorsa? Simo, bellissime! Ma senti, come si cammina su 2m di neve vergine? Ciaspole? E secondo te, quelle parabole funzionavano ancora?

    Ciao

  • simo87
    Posted at 19:15h, 09 Marzo

    Non avevo le ciaspole, anche se ci volevano. Fortuna che i sentieri erano tutti battuti, perchè c’era diversa gente in giro a camminare. Le parabole non saprei se in queste condizioni funzionano.

  • marco
    Posted at 22:21h, 09 Marzo

    complimenti…belle foto e bella neve…Arrivo su questo sito attraverso un link presente su meteoforumme e guardando le foto sono rimasto un attimo titubante su quella in cui dici che quello è un husky…per curiosità come si è comportato? c’era poi il padrone? ti faccio queste domande perchè dalla foto direi proprio che era un lupo!

  • Astrometeo
    Posted at 10:08h, 10 Marzo

    Si ma simone ha detto un husky perche magari non sà delle razze dei cani.Le cose sono due o era un lupo sul serio selvatico oppure se era con il padrone era un lupo cecoslovacco.Mi sembra strano sciolto però…

  • simo87
    Posted at 13:29h, 10 Marzo

    Dopo pochi metri è arrivato anche il padrone. Non credo ci siano dubbi che fosse un husky, perchè poi mi sono fermato pure ad accarezzarlo. Certo che alcuni husky sembrano lupi, infatti quando l’ho visto da lontano e si è fermato a guardarmi quansi mi è preso un colpo!

  •   Il Monte Falco chiude al 3° posto in Appennino!! by Arezzo Meteo
    Posted at 20:31h, 28 Marzo

    […] Sulla vetta del Monte Falco (1658 m) !! […]

  •   La Giogana d’autunno, una foresta incantata by Arezzo Meteo
    Posted at 13:45h, 30 Novembre

    […] ma anche più mimetizzato, dei “rivestimenti aerodinamici” sulle antenne della SRI nell’articolo sul Falco nevoso. La pervasività sui lati esposti è notevole e la consistenza, data la non trascurabile densità, […]

  •   Sul tetto del Parco by Arezzo Meteo
    Posted at 07:15h, 20 Gennaio

    […] vetta del Falco […]

  • shophair98
    Posted at 13:31h, 14 Luglio

    Ragazzi, in quel posto ripetitore li’, ci ho fatto il militare io nel lontano anno 1992-’93.
    E’ un posto stupendo e ho fatto delle bellissime passeggiate con i miei commilitoni.
    Un salutone da Roma a tutti!!!!!!!

  • Simo87
    Posted at 19:11h, 14 Luglio

    Grazie shophair 😉
    Si, è davvero un bel posto, bello in ogni stagione, ma in inverno, come in queste foto, ha un fascino ancora maggiore! 🙂

  • shophair98
    Posted at 00:12h, 15 Luglio

    Mi avete fatto rivivere quei bei momenti passati in quel posto…..
    Sapreste dirmi se è ancora funzionante?
    Comunque ogni tanto mi faccio vivo per sapere vs notizie.
    Ci sono entrato per caso in questo sito, poichè parlando con un mio amico dei vecchi ricordi, mi è venuto in mente questo straordinario posto.
    Quando mi arrampicavo su quei tralicci ed era bel tempo si vedevano i grattaceli di rimini e riccione, pensate.
    Salutoni a presto e buonanotte a tutti.
    🙂 :-):-):-):-):-)

  • Simo87
    Posted at 12:14h, 15 Luglio

    L’ultima volta che ci ho visto dei militari è stata nell’estate di due anni fa, credo che sia ancora in funzione.
    E’ si, quando la visibilità è buona, da li si vede bene la riviera romagnola. Dalla vetta del Monte Falco si può persino scorgere le Alpi (con visibilità ottimale). 🙂
    Ci sono altri reportage che abbiamo fatto su questa zona del Monte Falco, come questo:
    http://www.arezzometeo.com/2011/sul-tetto-del-parco/

    Ma soprattutto abbiamo diverse foto con la neve, le puoi trovare nella categoria “neve”.
    Come qui:
    http://www.arezzometeo.com/2012/in-vetta-al-monte-falco-1658-m/

    O qui:
    http://www.arezzometeo.com/2011/il-saluto-dell%E2%80%99inverno-sul-monte-falco-1658-m/

    Poi c’è anche una stazione meteo a quota 1645 m e una webcam a quota 1488 m. 🙂

    Saluti, a presto 😉

  • shophair98
    Posted at 22:37h, 15 Luglio

    Grazie mille della tua graditissima considerazione…….
    Ho visto le vs bellissime foto.
    Forse ancora e’ funzionante, non pensavo pero’…..
    Finita la naja ed essendo subentrata la sola carriera militare pensavo che lo chiudessero quel posto.
    Forse un giorno ci riandro’, chissa’.
    Salutoni a presto……

  • Simo87
    Posted at 20:57h, 16 Luglio

    Saluti anche da parte mia 😉

Post A Comment