31/12/2016

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Sabato 31 dicembre 2016   ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:
saL’ultimo giorno dell’anno si congederà con l’alta pressione quindi la nottata su Capodanno almeno dal punto di vista meteo sarà tranquilla anche se ben fredda. Prospettive diverse per i primi giorni del nuovo anno, con una saccatura nord atlantica in discesa verso sud e che dovrebbe in qualche modo interessare anche la nostra penisola anche se inizialmente dovrebbe subire una deviazione verso ovest (Iberia – Portogallo). Comunque martedì dovrebbe transitare una modesta perturbazione con il ritorno delle precipitazioni e qualche nevicata in montagna a quote medie.

DETTAGLIO PREVISIONALE

SABATO (SAN SILVESTRO): cielo sereno. Temperature minime molto fredde con valori nelle pianure sotto lo zero in maniera diffusa con estese brinate. Massime in lieve aumento ma con valori contenuti. Di nuovo molto freddo dopo il tramonto. Notte su Capodanno con valori intorno allo zero o sotto zero anche in città.

DOMENICA (CAPODANNO): ancora sereno al primo mattino, ma correnti occidentali, in giornata, dovrebbero far aumentare la nuvolosità a partire da ovest. Non sono attese, al momento, precipitazioni. Temperature minime invariate, massime in leggero e contenuto calo.

LUNEDI: nuvoloso o parzialmente nuvoloso. Possibile qualche debole precipitazione (più probabile nulla parte nord occidentale della regione). Temperature minime in netto aumento, massime stazionarie.

TENDENZA SUCCESSIVA: 

A dir poco confusa la situazione meteo per i giorni che vanno dal 3 gennaio fino alla Epifania e oltre. Non c’è veramente concordanza nei modelli matematici e ogni previsione in tal senso è passibile di grossolani errori. Potrebbe essere possibile la discesa di un altra saccatura artica seguita da aria fredda, ma anche questa con target Balcanico e con possibile lieve (o deciso???) coinvolgimento della nostra penisola. Domani cercheremo di essere più precisi.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

No Comments

Post A Comment