27/02/2016

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Sabato 27  febbraio 2016  ore 7 (Alessandro Nardi)

SITUAZIONE:

Ci attende un fine settimana spiccatamente perturbato con occasione per piogge davvero abbondanti per la Toscana. Questo per l’arrivo di sistema depressionario molto insidioso che si sta portando, in questo momento, presso le isole Baleari. La nostra penisola, in questo sabato, sarà interessata dal ramo caldo della depressione (fronte caldo) con risalita di umide e piovose correnti sciroccali.

saFra domenica e lunedì la depressione si porterà sull’alto Tirreno approfondendosi ulteriormente. Ci attendono, oltre le piogge, anche venti sostenuti a tratti forti a regime ciclonico, con nevicate abbondanti su Alpi e Appennini (qui a quote medie, medio-alte). Tempo perturbato anche lunedì ma con fenomeni meno intensi. Prestare attenzione alle allerte diramate dagli enti preposti a farlo.

DETTAGLIO PREVISIONALE

SABATO: perturbato fin dal mattino con piogge a partire dalla tarda mattinata. Le precipitazioni potrebbero essere a tratti intese. Possibile fase più asciutta in serata/nottata. Neve inizialmente a 1300 m in probabile rialzo verso sera, oltre i 1500-1600 metri. Ventilazione debole al mattino, sostenuta sciroccale dal pomeriggio/sera. Temperature invariate.

DOMENICA: tempo perturbato con piogge diffuse e possibilmente anche intense specie nel pomeriggio/sera quando potrebbero verificarsi anche dei temporali. Neve solo sulle cime (1500 – 1600 metri) in calo nel pomeriggio/sera  fino a 1300-1400 metri. Temperature stazionarie . Ventilazione dapprima sciroccale e poi meridionale a tratti anche intensa.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Durante la prossima settimana saremo sotto il tiro di correnti da nord ovest, a tratti più fresche, con veloce peggioramento del tempo fra mercoledì e giovedì, con conseguenze ancora da valutare (possibile neve in Appennino a quote di bassa montagna).

logo pubblicita'

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-areee oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

No Comments

Post A Comment