Prosegue l’estate alla grande.

Buongiorno a tutti.
Due parole sul tempo in questa domenica.
Continua la fase stabile sulla nostra regione che dura da molti giorni. Cronica ormai la mancanza di serie precipitazioni e di certo non è che ci possiamo aspettare molto dal mese di luglio che è, statistiche alla mano, uno dei mesi con meno precipitazioni sulle nostre zone.
L’alta pressione è in questi giorni disposta per paralleli e in questo modo abbiamo correnti portanti da ovest che per fortuna stanno scongiurando temperature troppo elevate. Il nord Italia, arco Alpino, sono sotto il tiro di maggiore instabilità anche per il fatto che sono a più stretto contatto con il flusso atlantico che scorre più a nord. Sulla nostra regione assistiamo di tanto in tanto al passaggio di velature o stratificazioni nuvolose che però non apportano precipitazioni di rilievo.
Nubi stratificate che ci interesseranno anche in questa domenica e nella prima parte della giornata di lunedì. Non ci aspettiamo altre conseguenze salvo sorprese che nella meteo possono esserci sempre. Temporali ed instabilità che invece potrebbe riguardare pianura padano-veneta e tutto l’arco alpino.
Tutto quello che abbiamo detto fino ad ora è riassunto nella prima immagine.
La seconda immagine riguarda invece la parte centrale della prossima settimana. Come potete vedere la disposizione delle figure bariche risulta ben diversa.
L’alta pressione delle Azzorre è ben defilata in Atlantico, una saccatura atlantica si allunga verso la penisola Iberica ed inevitabilmente rivedremo la ricomparsa del nostro vecchio amico promontorio africano con arrivo di aria calda dai quadranti meridionali. Le temperature saranno quindi destinate ad aumentare di nuovo portandosi ben oltre le medie del periodo per un po’ di giorni.
Fase estiva stabile che secondo il nostro parere andrà avanti per molti giorni con speranze di pioggia ridotte al lumicino.
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.