Elenco storico dei terremoti ad Arezzo e in Toscana!!

Una curiosità molto interessante: vi faccio l’elenco dei terremoti storici più forti avvenuti fino 2002 in Toscana.  Ci sono molti dati anche da prima del 1800, anche se non so quanto siano precisi dei dati di così tanto tempo fa, anche se sono dei dati ufficiali. E probabilmente mancano dei dati di terremoti avvenuti prima del 1800.

Ciccando qui potete guardare la mappa del rischio sismico in Italia e in Toscana!

Iniziamo con la nostra provincia di Arezzo.

I due terremoti più forti in provincia sono stati registrati vicino al paese di Monterchi (Valtiberina), al confine con l’Umbria: il più forte di magnitudo 6.00 Richter avvenne il 25 dicembre 1352, l’altro di scala 5.80 Richter avvenne il 26 aprile 1917.

Su questo terremoto del 1917 ci sono anche dei resoconti storici: il paese più colpito fu proprio Monterchi, dove circa il 90% delle case furono distrutte o rese inagibili. Altri paesi vicini come Citerna e Padonchia subirono ingenti danni. Danni anche in Umbria. Le vittime del terremoto furono circa 50.

In provincia di Arezzo ci sono stati altri 11 terremoti che hanno avuto una scala sopra il 5.00 Richter.

Dopo i primi due sopra citati, al terzo posto d’intensità troviamo tre terremoti di magnitudo 5.37 Richter. Uno probabilmente alcuni se lo ricordano, dato che è avvenuto solo pochi anni fa, la notte del 26 novembre del 2001 a San Pietro in Villa (vicino a Sansepolcro, Valtiberina).
Gli altri due sono stati registrati, uno a Sansepolcro nel 1270, l’altro nella città di Arezzo nel 1005.

Gli altri terremoti sono stati registrati quasi tutti tra Valtiberina e Casentino.

Possiamo sicuramente dire che la Valtiberina (statisticamente) è la parte più a rischio terremoti della nostra provincia.

Qui una tabella riassuntiva con tutti i terremoti storici avuti nella nostra provincia di Arezzo (dati ufficiali). In rosso l’intensità Richter e accanto a sinistra la data.

Adesso guardiamo i terremoti più forti avvenuti della nostra regione, la Toscana.

Il terremoto più forte ha una data assai remota: il 217 a.C. avvenuto vicino a Sovicille (SI) di magnitudo 6.56 Richter.

Poi ci sono altri due terremoti di magnitudo oltre il 6.00 Richter. Uno di scala 6.48 è avvenuto vicino a Piazza al Serchio – Garfagnana (LU) il 7 settembre 1920. L’altro di scala 6.18 Richter è avvenuto vicino a Vicchio (FI) il 29 giugno 1919.
Segue il terremoto di Monterchi di 6.00 Richter del 1352.

Ci sono stati altri 9 terremoti di magnitudo tra il 5.50 e il 6.00 Richter.

Possiamo dire che, in generale, la Toscana ha un rischio sismico un po’ altino; consoliamoci con il fatto che ci sono zone dell’Italia molto più a rischio!

Qui una tabella riassuntiva con i terremoti più forti avuti in Toscana (dati ufficiali). In rosso l’intensità Richter e accanto a sinistra la data.


Simone Paolucci

Ultima modifica all’articolo: 12 giugno 2012

9 Comments
  • Astrometeo
    Posted at 19:10h, 01 aprile

    Simo ma nel terremoto di monterchi pensi che anche il palazzo del pero subì molti danni?
    Si trova niente in giro?
    Sentendo un geologo qui della zona mi ha detto che la conformità del palazzo è buona, avendo un terreno ghiaioso e intrinseco di acqua si ha un effetto cuscino. Non so se mi ha tirato una fila di menate…

  • simo87
    Posted at 20:15h, 01 aprile

    Non saprei. Per fortuna terremoti forti non accadono (o sono rari) nella nostra provincia

  •   Mappa del rischio sismico in Italia by Arezzo Meteo
    Posted at 23:01h, 29 maggio

    […] Per vedere alcune curiosità sui terremoti avvenuti nella provincia di Arezzo e in Toscana cliccate… […]

  • Michael
    Posted at 04:20h, 02 giugno

    Il terremoto più forte ha una data assai remota: il 217 a.C. avvenuto vicino a Sovicille (SI) di magnitudo 6.56 Richter.

    Poi mi spiegherai come fai a sapere che è stato proprio 6.56 Richter. Cioè oltre al grado pure i decimali.. Nel 200 a.c i romani avevano strumenti di precisione? Manco c’era la scala Richter.

  • Simo87
    Posted at 12:06h, 02 giugno

    Ciao Michael.
    Domanda lecita la tua, che tra l’altro me la sono fatta pure io! Questo è uno dei dati ufficiali che ho trovato, non me lo sono inventato. Se è corretto ho no, sinceramente non ne ho idea, resta il fatto che è un dato ufficiale.
    Tra l’altro a inizio articolo ho scritto:
    Ci sono molti dati anche da prima del 1800, anche se non so quanto siano precisi dei dati di così tanto tempo fa, anche se sono dei dati ufficiali. E probabilmente mancano dei dati di terremoti avvenuti prima del 1800.

    Prima del 1800 mancano sicuramente moltissimi dati. E soprattutto è evidente che la loro affidabilità è alquanto incerta. Diciamo un po’ come le temperature di 50 o 100 anni fa, che pur essendo dati ufficiali è alquanto difficile credere che siano temperature perfette.

    Un esempio: ad Arezzo è particolarmente importante la Madonna del Conforto che celebriamo ogni 15 febbraio. Il periodo di riferimento in cui si ebbero i terremoti è il febbraio 1796. Si parla di oltre 30 scosse dal 1 al 10 febbraio (probabilmente scritte dall’Abate), terremoti in quel periodo che poi smisero da quando l’immagine della Mandonnna divenne bianca.

    http://www.donbosco-torino.it/ita/Maria/calendario/04-05/2-Arezzo_Madonna_Conforto.html

    Purtroppo però non ci sono dati ufficiali di quei fatti: l’unico dato è una scossa di 5.05 Richter il 5 febbraio 1796 con epicentro a Ponte alla Chiassa. Attenzione: non voglio dire che la storia dei molti terremoti è inventata, voglio dire che sono molto pochi i dati ufficiali sui terremoti avuti in epoche così lontane. E anche in questo caso non so spiegare perché ci sia pure la seconda cifra decimale. Questo è il dato ufficiale ed io lo scrivo così come è. 😉

    Nell’articolo che ho messo il link, all’inizio dice di un terremoto avvenuto il 3 giugno 1781. Quel dato ufficiale ad esempio c’è: il 3 giugno 1781 ci fu una scossa di magnitudo 6.23 Richter con epicentro a Piobbico (nella Marche, poco a est di Sansepolcro).

    Nella lista che ho trovato con i dati ufficiali sui terremoti, c’è quasi sempre anche la seconda cifra decimale, per essendo avvenuti molti anni fa. Non spetta certo a me stare a scervellarmi per capire quanto siano affidabili certi dati, resta il fatto che sono dati ufficiali.

  •   Terremoti storici per provincia in Toscana! by Arezzo Meteo
    Posted at 16:10h, 17 giugno

    […] Dopo avervi fatto vedere tempo fa l’elenco dei terremoti storici in provincia di Arezzo e i più f…, adesso vi metto la lista dei terremoti storici in Toscana suddivisi per ogni provincia. Non metto la provincia di Arezzo, dato che avevo messo la lista nell’articolo sopra citato. […]

  •   Mappa sui terremoti in tempo reale by Arezzo Meteo
    Posted at 10:20h, 07 settembre

    […] Cliccando qui potete vedere l’elenco storico dei terremoti avuti in provincia di Arezzo e in … […]

  • Fabio Massimo Fabrizio
    Posted at 15:32h, 25 agosto

    Mi spiace, ma di quello del 1005, che ha una fonte unica e non confermata, non è sicura né la data, (INGV parla tra il 1003 e il 1007), nè la magnitudo, nè tantomeno l’epicentro (studiosi dicono addirittura Pistoia). Il fatto che la fonte parli di “molti danni ad Arezzo” ma nessuna vittima, chiude il quadro sul fatto che è assai difficile che Arezzo città (che non ha faglie sotto) sia stato epicentro (di cui questo sarebbe l’unico caso in 2500 anni di storia della città). Fonte: http://www.emidius.eu/AHEAD/main/popup_pdf_eq.php?rn=500.900

    Quello del 1796 ebbe epicentro un po’ più su di Ponte alla Chiassa, più precisamente a metà salita verso Montagiovi, sulla sinistra in mezzo al boschetto. La faglia c’è ancora ed alcuni geologi aretini l’hanno fotografata.

  • Simo87
    Posted at 15:33h, 26 agosto

    Vero, difatti lessi anche io cose analoghe. E’ chiaro che trattandosi di dati di molti anni fa è difficile avere dati certi.
    Anche nel recente terremoto del 26 novembre 2001 in realtà il dato vero è di una magnitudo di 4.3 e non 5.37 come viene segnalato su questi dati che avevo trovato.

Post A Comment