Warning: array_slice() expects parameter 1 to be array, null given in /web/htdocs/www.arezzometeo.com/home/wp-content/plugins/news-ticker/ticker.php on line 110
Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Martedì 28 febbraio 2017   ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

maPeggioramento delle condizioni atmosferiche nella giornata di oggi per il passaggio di un veloce fronte atlantico, accompagnato da un rinforzo della ventilazione meridionale o sud occidentale. Il passaggio avverrà fra il tardo pomeriggio e la nottata e potrebbe produrre anche qualche rovescio più intenso, specie a ridosso dei rilievi. Per mercoledì ci attende invece una pausa soleggiata ma il flusso delle correnti rimarrà anche nei giorni seguenti prettamente occidentale o sud occidentale e quindi altri corpi nuvolosi giungeranno sulla nostra regione anche se con scarsi effetti precipitativi, almeno sulla nostra zona. Il clima si manterrà piuttosto mite o comunque non freddo.

DETTAGLIO PREVISIONALE

MARTEDI: molto nuvoloso fin dal mattino con possibilità di deboli precipitazioni, più probabili e magari di un certo rilievo lungo i tratti montani. Peggiora nel pomeriggio / sera con precipitazioni e possibilità di rovesci. Neve solo sulle cime più alte, in calo nella notte fino a 1300 metri. Ventilazione tesa meridionale, tendente a divenire da libeccio e da maestrale nella notte su mercoledì. Temperature minime in netto rialzo, massime in calo.

MERCOLEDI: giornata soleggiata almeno fino al primo pomeriggio. Parzialmente nuvoloso per il resto della giornata. Ventilazione occidentale, temperature minime in calo, massime in aumento.

GIOVEDI: nuvoloso o parzialmente nuvoloso. Basso rischio di precipitazioni, relegate a ridosso dei rilievi appenninici e preappenninici. Ancora ventilazione occidentale, moderata. Temperature senza grosse variazioni, su valori complessivamente miti o comunque non freddi.

TENDENZA SUCCESSIVA: 

Sul finire della settimana si avvicinerà da ovest un nuovo sistema depressionario dall’atlantico che molto probabilmente porterà un nuovo deciso peggioramento del tempo, anticipato da correnti meridionali. Per i dettagli dovremo ancora pazientare qualche giorno.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share