Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Lunedì 20 novembre  2017   ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

Ci attende una settimana piuttosto statica dal punto di vista meteorologico, dominata da un promontorio di alta pressione, dapprima con asse sul Mediterraneo occidentale che con il passare dei giorni di porterà più sulla nostra penisola. Come succede spesso nella stagione fredda sulla nostra regione, questo non significa che avremo delle giornate soleggiate. Il ristagno di umidità e scarsa circolazione dei venti farà si che i cieli spesso siano solcati da stratocumuli di tipo basso e quindi ci attendiamo, da martedì, giornate piuttosto grigie.

DETTAGLIO PREVISIONALE

LUNEDI: sereno o poco nuvoloso. Temperature minime piuttosto fredde specie nelle conche appenniniche, anche con valori sotto lo zero, massime nella norma intorno ai 12-14 gradi. Calma di vento.

MARTEDI: passaggio di stratificazioni nuvolose durante la notte e arrivo di nuvolosità stratificata bassa. Parzialmente nuvoloso o nuvoloso durante la giornata. Temperature minime in rialzo, massime in leggero calo. Tempo più soleggiato sui rilievi Appenninici.

MERCOLEDI: nuvoloso o parzialmente nuvoloso. Temperature minime in ulteriore rialzo, massime stazionarie.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Un cambiamento del tempo potrebbe avvenire nella giornata di domenica quando potrebbe arrivare sul nostro paese una perturbazione atlantica pilotata da un saccatura. Fino ad allora saremo sotto l’influsso di un campo di alta pressione.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share