Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Domenica 22 gennaio 2017   ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

doUna depressione afro-mediterranea si sta approssimando alla Sardegna apportando una nuova fase di maltempo su alcune zone centro meridionali, con nevicate, stavolta, a quote nettamente più alte per l’insorgenza di correnti miti di scirocco. Lunedì si porterà sul medio Tirreno per poi perdere importanza nelle successive giornate. Da giovedì buona parte della penisola potrebbe venire inclusa (perlomeno il centro nord) in un promontorio di alta pressione con tempo decisamente più tranquillo e temperature nella norma. In questa attuale fase depressionaria la nostra provincia rimarrà ai margini con ben poche precipitazioni in arrivo.

DETTAGLIO PREVISIONALE

DOMENICA: molto nuvoloso in Appennino, alto Casentino e buona parte della Valtiberina. In Appennino, specie versante Romagnolo, potrebbe verificarsi qualche debole nevicata. Altrove parzialmente nuvoloso con arrivo in giornata di nubi di tipo stratificato da sud ovest. Non dovrebbero verificarsi precipitazioni. Temperature in aumento le minime, stazionarie le massime. Ventilazione moderata da est, nord-est.

LUNEDI: Situazione che non cambierà con zone Appenniniche con cielo molto nuvoloso e con possibilità di qualche debole e sporadica precipitazione. Altrove parzialmente nuvoloso o nuvoloso perlopiù per stratificazioni nuvolose. Basse le possibilità di pioggia. Ventilazione debole nord orientale. Temperature in leggero aumento.

MARTEDI: nuvoloso o parzialmente nuvoloso. Maggiori addensamenti in Appennino. Temperature senza variazioni di rilievo. Ventilazione debole nord orientale.

TENDENZA SUCCESSIVA: 

Da mercoledì/giovedì la nostra provincia verrà compresa in un vasto campo di alta pressione che provocherà stabilità del tempo e assenza di precipitazioni e peggioramenti. Temperature nella norma con possibilità di gelate/brinate notturne nelle zone pianeggianti.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share