Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Martedì 19 settembre 2017  2017 ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

Sta passando un impulso instabile che nelle ultime ore ha dispensato un’altra passata di pioggia. Nel corso della giornata il tempo vedrà un certo miglioramento che sarà più palese nelle successive giornate. La vasta struttura depressionaria infatti tenderà a muoversi verso levante andando ad interessare più direttamente l’Europa orientale e balcanica. Nel frattempo le correnti di disporranno da nord facendo affluire aria più fredda dal nord Europa e le temperature si porteranno sotto le medie del periodo. Un promontorio di alta pressione poco a poco si affaccerà da ovest cercando di stabilizzare la situazione de tempo almeno al centro nord e zone ovest della nostra nazione.

DETTAGLIO PREVISIONALE

MARTEDI: al mattino ancora molto nuvoloso con residue precipitazioni. Al pomeriggio e sera parzialmente nuvoloso o nuvolosità variabile ma con rischio molto basso di precipitazioni. Maggiori addensamenti nelle aree orientali delle provincia. Nei versanti Romagnoli e Marchigiani potranno essere possibili delle precipitazioni. Ventilazione debole settentrionale, temperature in ulteriore calo.

MERCOLEDI: poco nuvoloso con qualche addensamento pomeridiano sui settori Appenninici e aree orientali. Temperature minime in ulteriore calo, con valori freddi per la stagione nelle conche appenniniche. Ventilazione da nord est.

GIOVEDI: generalmente poco nuvoloso. Temperature senza grosse variazioni, con minime fredde per la stagione e massime intorno ai 20 gradi o poco oltre.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Il debole promontorio di alta pressione sembra venir meno nel prossimo fine settimana. L’area depressionaria posizionata sull’Est Europa sembra voler fare qualche passo indietro fino quasi la nostra penisola. E’ possibile quindi avere un tempo piuttosto incerto e a tratti instabile.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share