Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Lunedì 23 ottobre  2017   ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

Nella giornata di domenica abbiamo assistito al passaggio della perturbazione annunciata (passaggio piuttosto indolore per la nostra provincia) e del nucleo freddo in quota (qualche rovescio specie sulle zone settentrionali e orientali). Il sistema depressionario si è spostato poi piuttosto velocemente verso sud est e al momento è già fra Grecia e Ionio e comunque interesserà ancora il centro sud e versante adriatico. Sulle nostre zone e su  tutto il settentrione, compreso alto Tirreno, tempo in deciso miglioramento anche grazie all’espansione di un promontorio di alta pressione proveniente da ovest che ha l’intenzione di mettere le radici nel bacino centro occidentale del Mediterraneo per alcuni giorni.

DETTAGLIO PREVISIONALE

LUNEDI: generalmente sereno o poco nuvoloso con presenza di qualche stratificazione nuvolosa al primo mattino specie su aree orientali. Ventilazione fresca da nord. Temperature in calo sia nei valori minimi che massimi (17 – 18 gradi).

MARTEDI: sereno o poco nuvoloso. Minime fredde al mattino con valori vicini agli 0° specie nelle conche Appenniniche. Massime in rialzo. Ventilazione da grecale nelle fase centrale della giornata, di debole intensità.

MERCOLEDI: generalmente sereno. Temperature minime fredde con valori prossimi agli 0° nelle conche appenniniche. Massime in ulteriore lieve rialzo (22 – 23 gradi). Clima mite anche in montagna.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Fino a venerdì tempo stabile e soleggiato con temperature diurne gradevoli.  Successivamente  tendenza delle correnti a disporsi da nord a causa di una saccatura di estrazione artica che dovrebbe interessare più direttamente l’Europa orientale. Valori termici in possibile ribasso.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share