Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Giovedì 23 novembre  2017   ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

Alta pressione posizionata con massimi sulle nostre regioni meridionali che per il momento tiene lontane le piovose perturbazioni atlantiche. Malgrado questo i cieli sulla nostra regione si mantengono nuvolosi, essenzialmente per stratocumuli, a causa di correnti deboli marittime, umide e piuttosto temperate. Fra sabato e domenica una moderata perturbazione atlantica forzerà il blocco anticiclonico e il tempo sarà in peggioramento. Il fronte sarà seguito da aria piuttosto fredda che nel pomeriggio di domenica potrebbe provocare delle nevicate sul nostro Appennino, prima del definitivo miglioramento.

DETTAGLIO PREVISIONALE

GIOVEDI: nuvoloso o parzialmente nuvoloso con presenza di stratocumuli. Calma di vento. Temperature minime piuttosto elevate, in ulteriore aumento, massime stazionarie intorno ai 12-13 gradi.

VENERDI: in genere nuvoloso ma con scarse possibilità di precipitazioni. Temperature stazionarie con valori notturni e mattutini non eccessivamente freddi.

SABATO: parzialmente nuvoloso al mattino con ulteriore peggioramento in giornata e possibilità di moderate precipitazioni specie verso sera. Ventilazione moderata da libeccio. Temperature ancora su valori piuttosto miti.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Dopo il passaggio della moderata perturbazione di domenica, il tempo sarà in temporaneo miglioramento per l’espansione da ovest di un debole cuneo di alta pressione (Azzorre). Da martedì si approssimerà alla nostra penisola una vasta saccatura nord atlantica che renderà la settimana probabilmente perturbata e piovosa, con nevicate sui rilievi.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share