Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

Aggiornamento: Lunedì 22 dicembre 2014 ore 7 (Alessandro Nardi)

SITUAZIONE:

Un campo di alta pressione dominarà il tempo della nostra penisola nei prossimi tre giorni scongiurando l’arrivo di perturbazioni, che scorreranno ad alte latitudini.

luIn questo periodo, però, l’alta pressione, non è sempre garanzia di cielo sereno: dobbiamo fare i conti con nebbie, nubi basse e stratificazioni nuvolose, quest’ultime specie quando la nostra regione è investita da deboli correnti occidentali più umide e miti che scorrono sopra uno strato inversionale più freddo. A Natale il campo alto pressorio inizierà a perdere colpi, per Santo Stefano passerà un fronte freddo più attivo sulle regioni adritiche ma sarà seguito da aria decisamente più fredda che darà una sterzata al ribasso ai valori termici finora piuttosto miti.

DETTAGLIO PREVISIONALE:

LUNEDI: un onda orografica apporterà al primo mattino delle stratificazioni nuvolose medio-alte provenienti da nord. Altre stratificazioni, stavolta di tipo più basso, arriveranno nel pomeriggio. Cielo quindi parzialmente nuvoloso ci attende in questa giornata. Temperature minime in calo, con valori anche sotto-zero nelle conche appenniniche. Massime in lieve calo.

MARTEDI: da poco a parzialmente nuvoloso a causa di nubi basse, stratificazioni nuvolose e possibili nebbie al mattino su zone di pianura. Temperature minime in leggero aumento, massime stazionarie.

MERCOLEDI: cambia poco lo scenario: il cielo rimarrà irregolarmente nuvoloso o parzialmente nuvoloso, malgrado l’alta pressione. Temperature minime non troppo fredde, massime stazionarie.

TENDENZA SUCCESSIVA

NATALE: tempo incerto con cielo parzialmente nuvoloso. Verso serà dovrebbe arrivare una perturbazione dal nord Europa destinata però a regioni adriatiche e Balcani. Nei prossimi aggiornamenti ne analizzeremo i reali effetti per le nostre zone.

SANTO STEFANO: possibile passaggio di un veloce fronte freddo, principalmente destinato ai settori balcanici e regioni adriatiche, seguito da aria decisamente più fredda. Qualche nevicata sarà possibile, anche a quote medio basse, sui nostri settori appenninici, specie nel versante marchigiano e romagnolo. Ventilazione fredda da grecale.

logo pubblicita'

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-areee oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le prioiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share