Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

Aggiornamento: Sabato 29 novembre 2014 ore 7 (Alessandro Nardi)

SITUAZIONE:

Un insidioso sistema depressionario, figlio dello scontro di masse d’aria umide e fresche di origine atlantica e aria più calda di estrazione sub-tropicale, al momento posizionato fra Marocco e Spagna, nelle prossime ore si muoverà verso est, nord-est, andando ad investire la nostra penisola.

sabTutto il sistema sarà preceduto da intense correnti sciroccali che faranno lievitare le temperature (già miti di suo) specie al meridione. Anche ad inizio della prossima settimana ritroveremo la depressione sulla nostra penisola e da questa posizione dovrebbe richiamare aria un po’ più fredda con termiche che rientreranno entro valori di stagione. Nessun “freddo epocale” all’orizzonte, quello rimane nella fantasia di alcuni portali “spazzatura”.

DETTAGLIO PREVISIONALE:

SABATO: cielo da poco a parzialmente nuvoloso al mattino. Con il passare delle ore (specie dal pomeriggio) arrivo di nuvolosità di tipo stratificato sempre più compatta. Qualche debole pioggia sarà possibile verso sera. Temperature stazionarie su valori miti, ventilazione debole da est.

DOMENICA: tempo incerto e instabile con cielo nuvoloso e possibili piogge ma con possibili lunghe fasi con tempo asciutto. Temperature in calo nei valori massimi, anche se modesto. Ventilazione da est, sud-est, debole.

LUNEDI: ancora cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibilità di pioggia. Temperature in lieve ulteriore calo.

TENDENZA SUCCESSIVA

Durante la prossima settimana il Mediterraneo rimarrà in fase depressionaria o debolmente depressionaria, mentre un lungo ponte anticiclonico andrà dalle Azzorre fino all’Europa orientale con getto artico e flusso perturbato che rimarrà ad alte latitudini. Clima che sarà più freddo e in linea con la stagione dopo un novembre particolarmente mite!

logo pubblicita'

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-areee oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le prioiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share