Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

Aggiornamento: Lunedì 24 novembre 2014 ore 7 (Alessandro Nardi)

SITUAZIONE:

Il campo di alta pressione che si è imposto, anche se in modo non troppo convinto, in questi ultimi giorni su tutta la nostra penisola, è in fase di senescenza, attaccato da un sistema depressionario non molto incisivo che si sta facendo strada da ovest.

lluQuesto apporterà un certo peggioramento del tempo a partire da mercoledì, con il ritorno delle nubi e delle piogge. Nei prossimi giorni cercheremo di capire meglio l’intensità di questo nuovo sistema perturbato che al momento non sembra promettere nulla di che. Attenzione alle nebbie fra oggi e domani, che in qualche caso saranno insistenti.

DETTAGLIO PREVISIONALE:

LUNEDI: Sui bassistrati prevarranno le nebbie, specie in Valdarno e Valdichiana dove potrebbero persistere fino al primo pomeriggio. In quota cielo da poco a parzialmente nuvoloso a causa del passaggio di alcune stratificazioni nuvolose. Nebbia anche in città che si dovrebbe dissolvere nel corso della mattinata. Temperature stazionarie, in calo le massime nelle zone soggette a nebbia persistente. Ventilazione assente.

MARTEDI: probabile nebbia al mattino in dissolvimento nel corso della giornata. Per il resto cielo da poco a parzialmente nuvoloso. Temperature stazionarie.

MERCOLEDI: cielo nuvoloso con possibilità nel corso della giornata di deboli piogge sparse.

Il cansentino stamattina visto dalla Verna, con la nebbia presente sui bassistrati:

casen

 

TENDENZA SUCCESSIVA

Nella seconda parte della settimana una saccatura atlantica affonderà verso la penisola iberica isolandosi in loco. Al momento non vediamo grandi effetti per le nostre zone. Una maggiore progressione verso levante potrebbe apportare un nuovo peggioramento per le zone ad ovest della penisola. Molta incertezza ancora al riguardo. Il freddo, comunque, latiterà ancora.

logo pubblicita'

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-areee oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le prioiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share