Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

Aggiornamento:  martedì 22 luglio 2014 ore 8 (Alessandro Nardi)

SITUAZIONE:

Un luglio decisamente anomalo quello che stiamo passando quest’anno, dai connotati molto dinamici e con tempo spesso inaffidabile e instabile con qualche fase più stabile e calda ma sempre di breve durata.

mmartConsiderato che almeno per la statistica questo dovrebbe essere il mese più secco e stabile dell’anno, almeno sui nostri settori, fate voi le vostre considerazioni. La giornata di ieri ha visto sulla Toscana la nascita e lo svuluppo di molti temporali, in alcuni casi veri e propri nubifragi, con colpi di vento e repentino calo termico. La depressione che ha causato tutto ciò nella giornata odierna traslerà verso sud est ma sarà ancora determinante per il tempo delle nostre zone e dei prossimi giorni. Le celle anticicloniche che dovrebbero garantire il bel tempo estivo sono ben lontane dalla nostra penisola e lo saranno anche nei prossimi giorni tanto che sia l’Europa centrale che gran parte dell’Italia resteranno in un regime di pressioni relativamente basse che causeranno tempo instabile specie al pomeriggio e nelle zone interne e montuose.

DETTAGLIO PREVISIONALE:

MARTEDI: parzialmente nuvoloso o irregolarmente nuvoloso al mattino ma con spazio anche per qualche fase soleggiata. Al pomeriggio probabile instabilizzazione del tempo con possibilità elevata di rovesci sparsi e anche di temporali, magari brevi ma localmente piuttosto intensi. Temperature su valori gradevoli in calo netto nelel zone colpite dai rovesci e dai temporali.

MERCOLEDI: cambierà poco la situazione con mattinata con tempo migliore e più asciutto e pomeriggio con rischio acquazzone o rovescio, di difficile localizzazione ma possibile su tutto il territorio provinciale. Temperature stazionarie su valori gradevoli.

GIOVEDI: giornata ancora instabile specie durante il pomeriggio con probabilità piuttosto elevata (ancora più dei due giorni precedenti) di rovesci e temporali. Temperature stazionarie con valori non propriamente consoni a luglio.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Non si nota nemmeno nel lungo termine una netta ristabilizzazione del tempo. Nel fine settimana un’area di bassa pressione stazionerà nei pressi di Francia e Germania (almeno per quello che si può notare stamani) e in qualche modo riuscirà pure ad inglobare parte delle regioni centro-settentrionali della nostra penisola. Impossibile al momento addentrarci in previsioni dettagliate ma capite bene che con la latitanza di figure altopressorie sulle nostre zone la stabilità assoluta di tipo estivo è un po’ difficile da realizzare.

fill point2

FacebookTwitterGoogle+Share