Espandi
FacebookTwitterGoogle+Share

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Martedì 17 ottobre  2017  2017 ore 7 (Nardi Alessandro)

SITUAZIONE:

L’alta pressione nei prossimi giorni subirà un modesto ridimensionamento ad opera delle correnti atlantiche. Malgrado questo, nessuna importante perturbazione ci interesserà nei prossimi tre giorni. Il peggioramento che era visto transitare nella giornata di giovedì passerà piuttosto basso è interesserà più da vicino il Mediterraneo occidentale interessando in parte la Sardegna e le Baleari. Nella nostra zona arriverà solo un po’ di sterile nuvolaglia. Le temperature massime subiranno un contenuto calo.

DETTAGLIO PREVISIONALE

MARTEDI’: sereno o poco nuvoloso con possibile passaggio di innocue velature nella prima parte di giornata. Temperature stazionarie o in lieve calo,  con valori massimi sempre elevati per il periodo. Possibilità di banchi di nebbia al primo mattino su zone pianeggianti con  forti inversioni termiche.

MERCOLEDI: generalmente sereno o poco nuvoloso con arrivo di velature o nubi stratificate da ovest dalla sera/ notte. Quadro termico invariato o leggera flessione nelle temperature massime.

GIOVEDI: poco nuvoloso al mattino. Qualche stratificazione nuvolosa, innocua, in arrivo nella seconda parte di giornata. Parzialmente nuvoloso in serata. Temperature massime stazionarie o in ulteriore lieve calo.

TENDENZA SUCCESSIVA:

Con molta probabilità, per attendere un serio peggioramento del tempo, dovremo attendere la giornata di domenica. Fino ad allora poco cambierà, ovvero le perturbazioni se ne staranno lontane dalle nostre zone malgrado il lento declino della forte alta pressione che ci sta ancora interessando.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

FacebookTwitterGoogle+Share