30/04/2016

CLICCA QUI SOPRA PER ESPANDERE LA PAGINA

Aggiornamento: Sabato 30 aprile 2016  ore 7 (Alessandro Nardi)

SITUAZIONE:

Come preannunciato, è in arrivo una perturbazione nord-atlantica che causerà intenso maltempo in questo fine settimana, a partire dalla serata odierna.

saEssa sarà accompagnata dal distacco di una “goccia fredda” dalla circolazione principale che andrà a posizionarsi dapprima sull’alto Tirreno per poi spostarsi velocemente sul basso Tirreno e successivamente nei pressi della Grecia (lunedì). Da attendersi un certo calo termico (domenica), precipitazioni anche a carattere di rovescio e correnti di grecale (queste da lunedì).

DETTAGLIO PREVISIONALE

SABATO: poco nuvoloso al mattino con presenza di velature. Aumento delle nubi da ovest già dal pomeriggio, dapprima stratificate (ma con formazione anche di annuvolamenti convettivi che potrebbero provocare qualche piovasco sparso), poi sempre più compatte. Possibile arrivo di precipitazioni nella notte. Temperature minime fresche per inversione termica, massime miti.

DOMENICA: nella notte e mattino tempo perturbato con piogge diffuse, anche a carattere di rovescio. Possibili nevicate sulle cime di monte Falco e Falterona (ma solo sopra i 1500 metri). Possibile cessazione delle piogge nella fase centrale della giornata ma in un contesto di tempo incerto e con rischio comunque di pioggia. Recrudescenza dei fenomeni verso sera specie nelle aree orientali e appenniniche. Possibile neve solo oltre i 1550 metri (cime appenniniche). Temperature massime in netto calo.

LUNEDI: molto nuvoloso specie nella prima parte di giornata, con piogge abbondanti in appennino, più deboli sul resto della provincia in probabile cessazione in giornata. Ventilazione di grecale. Temperature fresche e sotto le medie (le massime).

TENDENZA SUCCESSIVA:

Parziale lento miglioramento nei giorni successivi per l’intervento parziale (almeno all’inizio) di un campo di alta pressione. La circolazione depressionaria posizionata nel frattempo nei pressi della Grecia / Egeo potrebbe influenzare il centro sud e versanti adriatici. Da giovedì ,comunque, il campo di alta pressione si dovrebbe impossessare della penisola.

NB: importante: le previsioni, come già evidenziato spesso dal nostro portale, dopo i tre giorni perdono affidabilità anche in modo drastico (anche se ci sono situazioni, specie quelle anticicloniche, che hanno un affidabilità più elevata anche a 5 giorni). Il nostro consiglio è di diffidare sempre da chi propone dettagli previsionali specie su micro-aree oltre questa soglia, men che mai da chi propone previsioni stagionali col mero scopo di ottenere click e conseguenti introiti pubblicitari. Le proiezioni stagionali, fatte con modelli matematici particolari, hanno un carattere poco più che sperimentale, con margine di affidabilità ancora piuttosto basso. A volte si ottengono risultati sorprendenti, specie a scala più generale-continentale, ma più spesso si prendono delle sonore cantonate.

Da ricordare: ArezzoMeteo è un portale di informazione meteorologica di tipo amatoriale. Le previsioni non sono elaborate da professionisti ma da appassionati con esperienza ormai decennale nel settore.

No Comments

Post A Comment