12 settembre 1962: “Abbiamo deciso di andare sulla Luna”

Il 12 settembre 1962 John Fitzgerald Kennedy presso lo stadio della Rice University annuncia l’intenzione di portare l’uomo (americano) sulla Luna.

J.F. Kennedy durante il discorso alla Rice University. Image Credit: NASA on the Commons/Flickr

“Abbiamo deciso di andare sulla Luna. Abbiamo deciso di andare sulla Luna questo decennio e di fare altre cose, non perché siano semplici, ma perché sono difficili, perché questo obiettivo ci permetterà di organizzare e di mettere alla prova il meglio delle nostre energie e capacità, perché questa è una sfida che vogliamo accettare, non abbiamo intenzione di rimandarla e abbiamo intenzione di vincerla, così come le altre”.

In quel periodo gli USA erano indietro rispetto ai russi che stavano conquistando lo spazio con i loro razzi e i loro cosmonauti.

Certo che agli americani dell’umanità non importava molto. Visto il momento storico, la guerra fredda, l’incubo di un conflitto nucleare, era importante mostrare all’avversario di poter costruire razzi, per poi trasformarli in missili armati capaci di volare nello spazio, rientrare nell’atmosfera e colpire il nemico senza essere intercettati.

Dopo 7 anni di lavori, studi, fallimenti, incidenti, morti, e la collaborazione di circa 500000 persone, l’americano predetto da JFK mise piede sulla Luna nel luglio del 1969.

Andrea Fioroni

Luna al perigeo. Image Credit: Valeria Mori

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.