Che freddo sul Monte Falco!

Abbiamo avuto davvero un bel calo di temperature. Ieri alcune località nel pomeriggio avevano oltre 20°c in meno rispetto alla stessa ora del giorno precedente (sabato). Un esempio su tutti: Pieve Santo Stefano (432 m) che sabato alle 17.30 segnava +29.7°c ieri alle 17.30 segnava +8.4°c. Ben 21.3°c di differenza! La differenza è notevole perché si tratta di differenza di temperatura registrata alla stessa ora. Non si tratta di escursione termica del giorno tra minima e massima (può capitare in alcune località come Palazzo del Pero che si superino anche i 25°c di escursione termica).

Ma il dato più significativo della provincia probabilmente è quello della stazione meteo del Monte Falco a quota 1645 m: Oggi ha segnato una temperatura massima di solo +0.5°c. Perché è interessante questo dato? Perché due giorni fa (sabato) aveva segnato una temperatura massima di ben +20.5°c!! Quindi 20° netti di differenza nella temperatura massima, passando da una temperatura quasi estiva a una quasi invernale in due giorni.
Per la cronaca la temperatura minima di stamani è stata di -1.9°c. Quindi gli estremi di oggi sono stati: minima -1.9°c e massima +0.5°c.

Tra l’altro ieri pomeriggio, vedendo la temperatura in calo e la pioggia debole, ero andato anche a farci un giro sul Monte Falco (Burraia) arrivando fino a 1500 m. Ero su verso le 17 e la stazione meteo a quota 1645 m a quell’ora segnalava una temperatura di circa 1°c.
Non nevicava, ma ci mancava davvero poco: insieme alla pioggia cadevano pezzi di ghiaccio e a volte fiocchi fradici. Al suolo c’erano tracce di grandine e neve tonda (graupel) caduti prima del mio arrivo. E’ possibile che sulla vetta, oltre i 1600 m, un velo di neve lo avesse fatto.
Un clima invernale; davvero salutare passare dai +29°c che avevo a casa mia il sabato pomeriggio ai circa +2°c con vento, pioggia (e rischio neve) il giorno dopo!

Qui alcune foto. Non ho fatto foto panoramiche alla zona, perché la visibilità era inferiore ai 50 m, totalmente compromessa dalla nebbia.

Maltempo che ha impedito la visita del Papa Benedetto XVI al Santuario della Verna (1120 m). Nebbia e vento in primis, ma direi anche il freddo, perché dubito che la “Carovana Papale” fosse preparata ad avere temperature quasi invernali. Alla Verna infatti già alle ore 14.00 la temperatura era di +5.2°c, che sono diventati +3.5°c alle 17.00. E’ andata sicuramente peggio alle persone che erano li ad attendere l’arrivo del Papa: oltre a prendersi una giornata fredda, pure la beffa…

Qui il grafico che mostra il calo drastico di temperatura al Santuario della Verna (1120 m) dal giorno di sabato a domenica (ieri). (Nella linea delle ore bisogna aggiungere +1 ora). Probabilmente diverse persone che erano andate alla Verna sono state colte di sorpresa, dall’arrivo di questa ondata fredda! Ben 20.5°c la differenza tra le ore 16.15 di sabato e le ore 16.15 di domenica!

Simone Paolucci

2 Comments
  • Simo87
    Posted at 17:57h, 15 Maggio

    Per la cronaca, la temperatura minima di ieri mattina del Monte Falco di -1.9°c è stata la più fredda della Toscana. Stesso discorso per la temperatura minima di stamani che è stata di -0.2°c ❗
    Altra cosa interessante da notare è che la temperatura di ieri è stata più fredda della temperatura registrata sulla vetta del Monte Cimone, quota 2165 m, che ha fatto: minima -1.4°c e massima +2.2°c. (Ricordo che il Cimone è la vetta più alta dell’Appennino Settentrionale).

  • Simo87
    Posted at 18:35h, 16 Maggio

    Giornata quasi invernale anche oggi sul Monte Falco che per il 4° giorno consecutivo segna la temperatura minima più bassa della Toscana. Gli estremi di oggi sono stati: minima -1.1°c e massima +3.4°c ❗
    Questi i valori della temperatura minima negli ultimi 4 giorni:
    13 maggio -1.1°c
    14 maggio -1.9°c
    15 maggio -0.2°c
    16 maggio -1.1°c

Post A Comment