Il Global Warming c’è o non c’è?

Mi viene quasi da ridere ma meglio di no con un tema così serio.
Sappiamo tutti cosa vuole dire il titolo dell’articolo, beh penso di si ma lo ricordiamo:

RISCALDAMENTO GLOBALE

Stiamo passando un Luglio tipicamente autunnale, qui ad Arezzo in alcuni paesini si sono addirittura riaccese le stufe a legna! Non ci credete? Andate a dirlo a chi abita al Chiaveretto o a Mulin Nuovo o in altre zone dove il sole non fa da padrone nemmeno durante le giornate serene.
Non dimentichiamoci che tutto questo che sta succedendo in Italia non è normale, ma nemmeno apocalittico. Per farla semplice a destra e a sinistra della nostra nazione si sta avendo un’estate normale.
In altri posti? Bèh che dire in Russia caldo elevato, oggi per esempio 33 gradi! Li non parlano assolutamente che il riscaldamento globale non ci sia.

Ho aperto questo articolo non per parlare di temperature che si stanno avendo nei vari paesi, ma per fare capire a tutti che non bisogna guardare solo nel nostro orticello e basta.
Ok, abbiamo detto che in Italia è fresco, molto fresco, ma come diceva Alessandro Nardi nel 2002 come andò nella nostra penisola?
UGUALE!
DOPO 1 ANNO COSA SUCCESSE NEL 2003?
CALDO ALLUCINANTE MAI VISTO!

Quindi spero che questo piccolo sito faccia da campanello d’allarme a chi insinua che il riscaldamento globale non esista o sia finito.

Voglio concludere ovviamente che da studioso di astronomia, per molto tempo ha insistito con la storia del Sole al minimo che finirà per riportare le temperature medie nel pianeta alla norma, bèh se continua così ci riuscirà, avendo una bassa attività. Siamo lontani da tale cambiamento non ce ne scordiamo e il risultato finale dovrà ancora attendere per molti anni. Certo sappiamo che la Terra come del resto tutti i pianeti del sistema solare hanno i suoi cicli, più caldi, più freddi ecc, ecc. Il tutto certamente non potrà dipendere dall’uomo, ma insistiamo con dire che il suo contributo lo sta dando e lo darà sempre.

Voglio informarvi che il Sole avendo una bassa attività sta avendo la meglio sui Pianeti che non hanno una sorta di Atmosfera spessa come la nostra, Marte per esempio gli ultimi studi hanno dimostrato che la sua temperatura è scesa nella sua media globale. Noi abbiamo un’atmosfera che ci avvolge, i benefici non possiamo sentirli come il pianeta rosso. In futuro? Chi vivrà vedrà, nemmeno gli astronomi e astrofisici più bravi della Terra non sapranno mai cosa ci aspetta nei prossimi decenni, se ci pensate le previsioni molte volte non sono precise nemmeno per il giorno dopo figuratevi voi…..

Per concludere parlando della nostra Stella nella giornata odierna, il vento solare, l’Ap-index e gli X-flare, restano a valori bassi, medio.

Non inquiniamo che è meglio, a prescindere dal riscaldamento globale o no, rischiamo che dicendo che il global warming non c’è i capoccioni sbattano le mani e si cavino del problema inquinando più di prima.

Un saluto.

Lorenzo Sestini

8 Comments
  • Gianfranco Landini
    Posted at 22:37h, 26 Luglio

    Sono d’accordo, non inquiniamo comunque: è sicuramente molto meglio

  • simo87
    Posted at 07:22h, 27 Luglio

    Io ad inizio di ogni mese faccio sempre il bilancio del mese precedente per la stazione ufficiale di Arezzo AM. Per la cronaca in questi primi 6 mesi dell’anno (da gennaio a giugno) sia le temperature minime che le massime non sono mai state nemmeno di 1 decimo sotto la media: abbiamo avuto temperature uguali alla media o superiori. A volte nettamente superiori: preoccupante il caso delle temperature massime ad aprile che furono di 4.1°c oltre la media!!! Questo per dire che non sarebbe vergogna se luglio fosse con temperature sotto la media. In fondo e in fine abbiamo avuto i 6 mesi precedenti con temperature superiori!! Spero quindi che anche questo mio discorso faccia da campanello di allarme a chi dice che il riscaldamento non esiste, perchè pure io ho letto in giro discorsi abbastanza ridicoli. Ad inizio mese di agosto vedremo il bilancio definitivo di questo luglio (per il momento pare massime sotto media e minime uguali alla media)

  • Silvana
    Posted at 10:49h, 27 Luglio

    Un articolo serio, ben ponderato che merita molta attenzione e che dovrebbe far riflettere su diversi argomenti, le fasi cicliche del nostro pianeta, per esempio, le conseguenze di un inquinamento dissennato, di cui tutti noi siamo, chi più chi meno, artefici, etc. e chiarire che il ‘fattore riscaldamento globale’, non conduce sic et simpliciter ad un innalzamento delle temperature, ma anche a situazioni completamente opposte.
    ciao, Lorenzo
    sei proprio bravo!

  • Astrometeo
    Posted at 19:51h, 27 Luglio

    Grazie Silvana del tuo passaggio! Piacere inoltre di leggerti. Sei di Arezzo?

  • simo87
    Posted at 18:47h, 29 Luglio

    Vi suggerisco di leggere anche questa curiosità legata al riscaldamento globale, che scrissi tempo fa: http://www.arezzometeo.com/?p=551

  • Strivio1983
    Posted at 15:16h, 16 Febbraio

    Sull’argomento consiglio a tutti di guarda il film di Al Gore una “scomoda verità” molto didattico…
    Proprio ieri su un social network mi sono scagliato contro un amico che fa politica e che riportando un articolo fatto da un completo ignorante in materia sosteneva l’idea dell’autore dell’articolo convinto basandosi sulle temperature rigide di questi ultimi 15 giorni che il global warming non esiste ma che è un invenzione degli ambientalisti che hanno dietro interessi economici.
    Per uno che segue un minimo la meteorologia sà che è ridicolo basare una teoria su un periodo di analisi così breve visto che le medie climatiche si basano su dati raccolti in decenni e a maggior ragione e ridicolo se pensiamo che abbiamo avuto uno degli autunni più caldi e siccitosi degli ultimi anni per uno completamente ignorante della materia questo discorso può sembrare giusto.
    L’autore un certo on. Pagano politico siciliano sostiene che è ingiusto far pagare all’economia i costi dell’inquinamento perché il riscaldamento globale non esiste e lo dimostra il freddo di questi giorni….
    Bisogna quindi fare informazione e spiegare che riscaldamento globale non significa più caldo per tutti ma vuol dire più energia nel sistema terra con fenomeni che di conseguenza si fanno più estremi e concentrati in brevi periodi causando tra le altre cose anche danni economici incalcolabili, credo che un esempio su tutti sia l’alluvione di genova dove un autunno assolutamente siccitoso è culminato paradossalmente con un alluvione perché in 4 ore si è scaricata la pioggia di due mesi….la gente và informata e sensibilizzata su questo tema perché che ci piaccia o no sta interessando e ci interesserà tutti in maniera sempre crescente.
    Scusate se mi sono dilungato

    Daniele

  • Simo87
    Posted at 18:07h, 16 Febbraio

    Dici bene Daniele, condivido tutto quello che hai detto. Del tutto assurdo pensare che non ci sia alcun problema, basandosi sul freddo di questi ultimi 15 giorni. Chi ragiona in questo modo dovrebbe ricordarsi pure delle situazioni opposte, tipo il gran caldo di agosto 2011

  • Simo87
    Posted at 12:25h, 03 Agosto

Post A Comment