Impariamo a riconoscere le Nuvole! (parte 9°)

Genere Cirrocumulus

Bianchi e sottili strati o distese o banchi di nuvola, privi di ombra propria e ombra a terra, composti da elementi molto piccoli sotto forma di granuli, increspature o batuffoli, fusi o separati e più o meno regolarmente disposti. La maggior parte dei singoli elementi presenta una larghezza apparente inferiore a 1 grado (ossia minore della larghezza del dito mignolo se visto a braccio teso) quando osservati a un angolo maggiore di 30 gradi sopra l’orizzonte.

Quota della base

Nubi d’alta quota, situate oltre i 5000 m (in genere oltre i 6000-7000 m) e fino al limite superiore della Troposfera (d’estate fino a 13000 m alla nostra latitudine).

Spessore

Piuttosto esiguo (400-500 m o meno) e il sole (o la luna) non viene mai mascherato; raramente i Cirrocumuli sono più spessi (specie castellanus).

Costituzione fisica

Quasi esclusivamente cristalli di ghiaccio, in genere piccoli e piuttosto appressati; possono tuttavia essere presenti in minima parte goccioline liquide fortemente sopraffuse.

Precipitazioni

Assenti

Caratteristiche distintive

Differisce dai Cirrus e Cirrostratus in quanto la nube è suddivisa in elementi nuvolosi molto piccoli (inferiori alla larghezza del dito mignolo quando osservato a braccio teso) anche se può includere porzioni fibrose, striate o liscie, che però non ne costituiscono la parte principale. Si distingue dagli Altocumulus sempre per la ridotta dimensione dei singoli elementi (larghezza apparente inferiore a 1 grado), per l’aspetto in genere maggiormente fibroso e per l’assenza di ombra propria e a terra. Non vanno confusi con Cirrocumulus i piccoli elementi posti ai bordi di Altocumulus.

Come si forma

Saturazione dell’aria in alta quota associata a instabilità più o meno forte e turbolenza. I Cirrocumuli si trasformano più velocemente rispetto ai Cirri in altre nubi e permangono quindi per un tempo minore; alle quote inferiori del loro livello poco frequentemente sono accompagnati da altre nuvole, mentre alle quote superiori sono spesso associati a Cirri o Cirrostrati, nei quali o dai quali si evolvono (Cc cirromutatus e Cc cirrostratomutatus). Nel limite superiore del livello medio, Cirrocumuli possono originarsi per un decremento nella taglia (e completo ghiacciamento) degli elementi costituenti un Altocumulo (Cc altocumulomutatus).

Indicazioni meteorologiche

Una vasta formazione può precedere l’arrivo di un fronte o caratterizzarne il cielo di margine.

Ulteriori note

Le scie d’aereo d’alta quota, almeno nella fase iniziale, originano una striscia di Cirrocumulus.

-Rossano Del Vigna-

Tags:
,
No Comments

Post A Comment