Impulso freddo in arrivo a metà settimana.

Buongiorno a tutti,
risveglio con temperature fresche questa mattina sulla nostra regione con moltissime località che sono scese sotto i 10° di minima, grazie, oltre all’afflusso di aria più fredda, alla relativa calma di vento durante le ore notturne che ha permesso un sufficiente irraggiamento notturno.
Dal punto di vista sinottico sull’Europa è presente ormai da giorni un lungo ponte anticiclonico che va dalle Azzorre fino alla Russia europea. Sul bordo meridionale di questo ponte anticiclonico scorrono correnti fresche / fredde che riescono a raggiungere la nostra penisola. Tale configurazione barica in pieno inverno avrebbe portato una severa ondata di freddo (anche di gelo) sulla nostra penisola e Balcani. Nei primi giorni della prossima settimana questo ponte verrà spezzato nella sua parte più debole…ovvero quella centrale. Ne approfitterà una saccatura proveniente dal nord Europa colma di aria fredda di estrazione artico-marittima che si dirigerà molto velocemente verso sud puntando soprattutto i Balcani ma che riuscirà molto probabilmente ad interessare buona parte della nostra penisola (principalmente lato orientale e zone meridionali). L’aria fredda al seguito potrebbe provocare delle nevicate lungo l’Appennino anche a quote basse per la stagione.
Da attendersi un ulteriore calo generalizzato della temperature che già erano sotto le medie del periodo.
Intanto per oggi giornata abbastanza soleggiata ad eccezione delle aree orientali e Appenniniche che vedranno dei passaggio nuvolosi ma con poche probabilità di precipitazioni. Ancora ventilazione da nord, nord-est e temperature massime intorno ai 20 gradi ma anche sotto nelle zone più interne.
Lunedì partenza di giornata con cielo nuvoloso su zone orientali e Appenniniche con possibili deboli precipitazioni su zone più esposte a queste correnti. Altrove parzialmente nuvoloso.
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.