La neve di 10 anni fa!

Nota: articolo pubblicato in data 29 gennaio 2014.

Era il 29 gennaio 2004, esattamente 10 anni fa. Un giorno da ricordare per gli amanti della neve, perché quel giorno finalmente anche la città di Arezzo rivide una nevicata “vera” che non accadeva da anni. Era infatti da quasi 5 anni, dal 10 febbraio 1999, che la città di Arezzo non vedeva una nevicata con accumulo! Non si ebbe nemmeno un cm di neve in questi 5 anni, solo deboli nevicate che al massimo fecero una spolverata al suolo.

Dopo anni senza quasi neve (in città), venivamo dalla terribile estate 2003, la neve sembrava una chimera irraggiungibile.
Finalmente però in quel fine gennaio 2004 il digiuno fu interrotto e ovviamente non mancarono i disagi sulle strade (strano vero!?). La neve iniziò in tarda mattinata e durò fino a sera, a tratti veniva molto forte, però era neve bagnata che sul fondovalle accumulava poco. A sera c’erano 9 cm di neve, dato ufficiale della stazione meteo di Arezzo AM a Molin Bianco (248 m). Infatti mi ricordo che bastava salire un po’ in collina che c’era molta più neve, già sui 400 m fece circa 30 cm di neve! Particolarmente colpite furono le colline della zona di Civitella in Val di Chiana e Bucine con neve più abbondante anche nel fondovalle.

Da ricordare anche le temperature abbastanza fredde che si ebbero in quei giorni dell’ultima decade di gennaio, freddo dovuto soprattutto all’inversione termica.
Ecco alcune temperature minime raggiunte in qualche località:

Cesa in Valdichiana (245 m) -12.1°c
Stia (circa 430 m) -11.3°c
Sansepolcro (315 m) -10.5°c
Arezzo AM (Molin Bianco – 248 m) -8.8°c
San Lorenzo (Cortona) (257 m) -8.8°c
Zoo di Poppi (420 m) -8.8°c
Santuario della Verna (1120 m) -8.1°c
Castiglion Fibocchi (285 m) -8.0°c
Consuma (FI) (950 m) -7.7°c
Eremo di Camaldoli (1111 m) -7.7°c
Montevarchi (circa 150 m) -7.6°c
Vallombrosa (FI) (962 m) -7.3°c
Stia Monte (Madonna di Montalto – Papiano) (840 m) -7.1°c
Campigna (FC) (1068 m) (Monte Falco) -7.0°c
Sestino (Case Barboni) (1000 m) -6.9°c
Viamaggio (850 m) -6.3°c
Pieve Santo Stefano (Cerbaiolo) (760 m) -5.8°c
Verghereto (FC) (812 m) -5.8°c
Ottavo – Vitiano (315 m) -5.6°c
Pratomagno (Villa Cognola) (665 m) -5.0°c
Cortona (420 m) -3.5°c

Ora passiamo a un po’ di foto.

Queste sono di casa mia, poco a sud di Arezzo (Località Il Matto, 295 m) la mattina del 30 gennaio 2004. Neve di circa 12 cm. La qualità dell’immagini non è un gran che perché sono immagini scannerizzate.
Qui la bella vista verso il paese di Olmo e sulla sinistra in lontananza il Pratomagno (1592 m).

Queste invece sono del Casentino della zona di Stia, foto fatte dal nostro amico Carlo Brezzi. Lassù è tutto un altro discorso, già era presente la neve nei giorni precedenti, mentre il giorno 29 gennaio nevicò ma non ce ne fece molta. Da considerare che le foto non sono fatte nel momento del massimo accumulo, come si può notare anche dal fatto che sugli alberi c’è poca neve.

Così era la vallata di Stia già il 26 gennaio.

Qualche foto del 29 gennaio, prima che iniziasse a rinevicare.

Ora le foto del 30 gennaio.

Papiano Alto (625 m).

Stia (circa 450 m).

Una bellissima foto di Stia sormontata dalla Giogana del Falterona e ben visibili sul crinale i ripetitori del Rifugio Militare (1565 m).

Ancora Stia e la Giogana.

Il Castello di Porciano (605 m), poco sopra a Stia.

Alcune foto trovate in giro, probabilmente fatte il pomeriggio – sera del 29 gennaio.
Qui un paio sulle colline di Pratovecchio, quota circa 550 m.

Qui un paio di Stia, circa 450 m.

Infine, un’immagine satellitare del 30 gennaio, in cui si vede bene la neve presente. La nostra provincia fu imbiancata completamente, caso raro!

Simone Paolucci

2 Comments
  • Carlo
    Posted at 08:56h, 29 Gennaio

    bravo Simone bell’articolo,a vedere queste foto e pensando a questo inverno “balordo” mi vengono quasi le lacrime agli occhi!!

  • Simo87
    Posted at 21:29h, 30 Gennaio

    Davvero Carlo dici bene. Difatti io in pieno inverno non vado in montagna quando non c’è neve, mi piglierebbe lo sconforto!

Post A Comment