Lago di Ridracoli pieno!

Alcune foto del Lago di Ridracoli del 3 maggio. Ricordo che questo lago si trova in Romagna, vicino alla provincia di Arezzo, è sul versante nord della zona dell’Eremo di Camaldoli.
Le foto sono fatte appunto dalla zona dell’Eremo di Camaldoli: dalla strada per Fangacci c’è un bel punto panoramico da cui si vede bene il lago.
La visibilità non era ottimale, ma il lago in linea d’aria è vicino e si vedeva bene (molto meglio ovviamente con un binocolo).

Come si vede il lago era quasi pieno, il livello infatti era circa un metro meno rispetto al massimo.

Il Lago di Ridracioli era arrivato a pieno invaso il 7 maggio: qui l’immagine della webcam che avevo salvato che mostra la tracimazione; è una cascata di ben 103.5 metri.

La molta neve che aveva fatto a febbraio nelle montagne di Camaldoli è stata molto importante, poi le piogge di questi ultimi due mesi hanno dato un ulteriore contributo ad accumulare acqua nella diga.
Ma il motivo forse più importante, che ha fatto in modo che il lago potesse tornare al livello massimo, è stato il fatto che è stata risparmiata molta acqua. L’acqua del lago infatti è stata usata molto poco, per cercare di risparmiarla in vista dell’estate. E’ evidente che senza usare l’acqua, il lago si riempie molto prima!

Da questo grafico che mostra il volume dell’invaso si vedono molto bene i tre elementi fondamentali che hanno fatto in modo che il lago tornasse al livello massimo.

1. Cerchio rosso: la risalita di acqua è dovuta allo scioglimento della neve caduta nella prima metà di febbraio. Ricordo che in alcune di queste zone l’altezza della neve superava i due metri.

2. Cerchio verde: le piogge di aprile e maggio sono state fondamentali per accumulare acqua nel lago.

3. Terzo elemento, ma che forse come dicevo prima è il più importante: il risparmio di acqua. L’acqua prelevata dall’invaso è rappresentata in azzurro.
Come vedete, da ottobre ad aprile l’acqua utilizzata è stata pochissima, direi un vero record di scarsità! Cosa ben diversa sarebbe stato se ogni mese fossero stati prelevati 3-4 milioni di metri cubi.
A maggio il livello dell’acqua è arrivato al massimo e quindi è stato possibile riusare l’acqua in maniera consueta: infatti maggio segna acqua prelevata 4.61 milioni di metri cubi. Nei 7 mesi precedenti, in totale, erano stati superati appena i 9 milioni.
In questi primi 5 giorni di maggio sono già stati usati 0.74 milioni, quasi uguale al valore di acqua usata in tutto il mese di gennaio e marzo: gennaio segna 0.78 e marzo 0.82 milioni. Questi dati la dicono lunga su quanta acqua sia stata risparmiata.
E’ stato giusto così: l’estate è alle porte, ma ora che il lago è pieno, la siccità estiva in Romagna è quasi scongiurata.

Link ufficiali della Diga di Ridracoli:

www.ridracoli.it
www.romagnacque.it

 

Simone Paolucci

2 Comments
  • ginghe
    Posted at 08:00h, 06 Giugno

    Bell’articolo e belle immagini.
    Mi sono permesso di metterlo anche nel CMT.
    Ciao

  • Simo87
    Posted at 21:02h, 06 Giugno

    Hai fatto bene 😉
    Almeno dai un po’ di visibilità a questo lago che probabilmente in molti ignorano dell’esistenza!

Post A Comment