Neve a Badia Prataglia

Ecco le foto della neve di domenica 3 febbraio nella zona di Badia Prataglia (Casentino). Il paese è a quota 835 m, sulla strada che va al Passo dei Mandrioli (1173 m).
Il Corpo Forestale segnalava 50 cm di neve nel comune di Poppi a quota 890 m, non scriveva dove, ma quasi certamente la zona era questa di Badia Prataglia, dato che Badia Prataglia è nel comune di Poppi, c’è anche una sede del Corpo Forestale e io posso confermare quell’altezza neve.

Davvero un bello spettacolo e il confronto con le montagne intorno ad Arezzo è imbarazzante: se ad Arezzo ha fatto circa 8 cm a quota 900 m (come ho potuto vedere durante il mio giro sul Monte Dogana, di cui potete vedere il resoconto cliccando qui) a Badia Prataglia a quota 900 m ha fatto sui 50 cm di neve! A parità di quota quindi, una differenza abissale!

Ecco Badia Prataglia, zona dove c’è il pluviometro del CFR Toscana, quota 835 m.

Il pluviometro ufficiale del CFR Toscana, è accanto alla sede del Corpo Forestale. Non è riscaldato e le neve copre l’imbuto del pluviometro. Per vedere altre foto del pluviometro cliccate qui.

Passiamo alla suggestiva zona dove c’è la cascata chiamata “Le tre cascate”, quota 993 m. E’ lungo la strada che da Badia Prataglia va al ristorante “Il Capanno”.
In molti punti il vento aveva scrollato tutta la neve dagli alberi, ma qui essendo un punto della valle molto stretto il vento non ci era arrivato ed era uno spettacolo!

Le tre cascate! Un cavalletto avrebbe fatto comodo per fare una foto migliore, ma anche così per me va più che bene.

Qui alcune foto agli alberi lungo la strada da Badia Prataglia al Passo dei Mandrioli (1173 m).

Sono arrivato fino al passo, ma in molti punti il vento aveva scrollato la neve dagli alberi. Inoltre sopra ai 1000 m c’era una fitta nebbia, inutile quindi fare foto.
Poi sono ridisceso per la strada cha va in Vallesanta (parte alta della valle del Torrente Corsalone), che passa per i paesi di Val della Meta, Corezzo e Rimbocchi.

Qui la vista della valle dal paesino di Val della Meta (quota 878 m): in lontananza il Monte Penna della Verna (1283 m).

Una zoomata: al centro il Monte Penna della Verna (1283 m), sulla sinistra il Monte Calvano (1254 m) e a destra, più in lontananza, l’Alpe di Catenaia (1414 m).

Saluti da Simone Paolucci e al prossimo giro sulla neve!

2 Comments

Post A Comment