Oggi, Festa della Liberazione dal Nazifascismo!

Per non dimenticare, ricorre oggi 25 aprile la Festa della Liberazione, liberazione dal nazifascismo in Italia!

La Seconda Guerra Mondiale, il periodo della resistenza partigiana, gli eccedi, ricordiamo ad Arezzo, ad esempio, quelli di Civitella in Val di Chiana (244 morti) e Vallucciole (108 morti); il 25 aprile è la data nazionale che è stata stabilita per festeggiare la fine dell’incubo che visse l’Italia durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale.

Sotto trovate un lungo video senza audio da poco messo in rete, trovate molte immagini e video dell’epoca riguardati la nostra provincia di Arezzo. Si riconoscono bene alcune zone di Arezzo, Cortona, Anghiari, Civitella in Val di Chiana e Soci (Bibbiena).
Sembra un video di un film, ma in realtà è tutto vero: 68/69 anni fa, la nostra provincia era in questo stato!

Video proveniente dal Public Record Office di Londra. Archivio Provincia di Arezzo.
Filmato realizzato da dall’Army Film and Photographic Unit dell’esercito britannico, costituita nel 1941 dal War Office per documentare gli avvenimenti bellici. Riguarda tutto il territorio provinciale nel quale giunsero le truppe dell’VIII Armata a partire dal giugno del ’44, dopo aver sfondato il fronte tedesco. Gli allievi scelti come operatori frequentavano un corso di otto settimane dopo il quale ricevevano il grado di sergente operatore o sergente fotografo.

Attenzione: il video contiene alcune scene particolarmente crude…

Qui un’immagine tratta dal video: Arezzo, Corso Italia.

Simone Paolucci

3 Comments
  • Gianfranco
    Posted at 19:21h, 25 Aprile

    Bravo Simone, hai fatto bene a inserire il filmato: poca gente sa quanto era malridotta Arezzo al momento della liberazione. L’occupazione tedesca e i bombardamenti alleati avevano lasciato una distesa di macerie e una città quasi deserta. Mi piacerebbe trovare altro materiale per il mio libro che si svolge appunto nel primo dopoguerra ad Arezzo

  • Simo87
    Posted at 20:06h, 25 Aprile

    Nel video si riconoscono proprio bene alcune zone di Arezzo, come il Corso Italia, Via Roma, Porta S. Clemente.

  • carlopal
    Posted at 17:38h, 29 Aprile

    Grazie dei due articoli, Simo. Del filmato avevo visto solo brevi spezzoni ma mai questa lunghezza.

Post A Comment