Ritorna il Giro d’Italia nel 2017

E’ stato ufficializzato oggi 25 ottobre, poche ore fa, il percorso del Giro d’Italia 2017, quella che sarà la centesima edizione della “Corsa Rosa”. I ciclisti professionisti torneranno anche il prossimo anno sulle strade della nostra provincia di Arezzo.

I “lamentosi” però questa volta potranno dormire sonni tranquilli: i ciclisti non passeranno dalla città di Arezzo, ma solo nella parte alta del Casentino.

La tappa sarà l’11a e si terrà mercoledì 17 maggio 2017. I ciclisti partiranno da Firenze, affronteranno il Passo della Consuma (1060 m), poi scenderanno a Stia (454 m) e risaliranno al Passo della Calla (1295 m). Passo della Calla (1295 m) che è il passo asfaltato più alto della nostra provincia di Arezzo.
Poi la tappa sarà tutta in Romagna, verrà affrontato anche il Monte Fumaiolo (1347 m) e l’arrivo sarà a Bagno di Romagna (490 m).
Per chi vorrà andare all’arrivo a Bagno di Romagna, che è vicino alla nostra provincia, si potrà passare dalla E45 oppure dal Passo dei Mandrioli (1173 m).

Qui la mappa dell’altimetria della tappa. Cliccate sull’immagine per ingrandirla!

Peccato per il traguardo troppo lontano dal GPM del Monte Fumaiolo: 25 km di distanza sono troppi per pensare che si possa avere selezione tra gli uomini di classifica. Se il traguardo fosse stato più vicino…
Le altre salite per i ciclisti professionisti non sono molto impegnative, certamente potrà essere una tappa movimentata e adatta a fughe da lontano.

Il nostro Passo della Calla è lunghino ma con pendenza limitata, salita molto costante senza veri strappi impegnativi.
Qui i dati della salita.

Quota di partenza 455 m al bivio a Stia
GPM ai 1295 m del Passo della Calla
Dislivello 840 m
Lunghezza 15.2 km
Pendenza media 5.5 %.
Pendenza massima stimata circa 10 %.

Ricordiamo che le strade verranno chiuse con largo anticipo, come avviene sempre al Giro d’Italia. Siamo al 25 ottobre, un po’ di preavviso direi che c’è insomma, quindi evitiamo le lamentale come avviene puntualmente ogni volta. E magari godetevi un evento che è a livello nazionale e anche ben oltre.

 

Simone Paolucci

No Comments

Post A Comment