Una nebulosa nascosta

Una nebulosa nascosta
Questa immagine ritrae la più brillante stella dell’ammasso aperto delle Pleiadi: Merope. Si intravede la nebulosa azzurra che avvolge l’ammasso ma anche un dettaglio che forse pochi conoscono. Quasi nascosta dagli sbuffi di luce che partono dalla stella, causati dal telescopio (un riflettore Newtoniano da 25 cm), si intravede una macchiolina biancastra dalla forma allungata simile a quella di una cometa. Non è un difetto dell’immagine ma qualcosa di reale. E’ un raro esempio di condensazione interstellare. In pratica è una nube, di dimensioni enormi per noi ma piccole per l’Universo, illuminata dalla splendente luce della vicina Merope, distante solo poche decine di miliardi di chilometri.
Chiamata IC 349, è stata scoperta dall’astronomo americano Edward Barnard nel 1890 ed è relativamente facile da individuare con un telescopio da almeno 200 mm di diametro ad almeno 150 ingrandimenti, specie se portiamo la brillante stella appena fuori dal campo dell’oculare.
Daniele Gasparri
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.