10/2/2020

SITUAZIONE:

Penisola investita da intense correnti zonali, più umide e miti, con corpi nuvolosi che viaggiano spediti da ovest verso est. La mancanza di ondulazioni più marcate delle correnti farà si che avremo molte nubi ma scarsissime occasioni per le precipitazioni. Temperature molto miti per il periodo in essere.

DETTAGLIO PREVISIONALE:

LUNEDI’: in genere nuvoloso ma bassissime probabilità di precipitazioni che saranno solo occasionali e in forma isolata. Ventilazione sostenuta da libeccio, con raffica sui settori Appenninici e zone sottovento alla catena Appenninica (confinali con Romagna e Marche). Temperature minime in netto aumento, in aumento anche nei valori massimi.

MARTEDI’: da poco a parzialmente nuvoloso con qualche addensamento in più a ridosso dei rilievi. Possibili anche velature. Ventilazione occidentale in parziale cessazione verso sera. Temperature senza grosse variazioni con minime miti per la stagione. Temperature miti anche al pomeriggio, intorno ai 15 gradi.

MERCOLEDI’: nuvoloso o parzialmente nuvoloso ma con basso rischio di precipitazioni. Ventilazione ancora da libeccio. Valori termici praticamente primaverili.

EVOLUZIONE SUCCESSIVA:

Una maggiore ondulazione delle correnti occidentali (onda corta) potrebbe essere realtà fra giovedì e venerdì con qualche possibilità in più per delle precipitazioni con calo termico in quota. Nuova fase molto mite a seguire grazie all’invadenza dell’anticiclone.

Ricordiamo all’utenza che le nostre previsioni sono del tutto amatoriali, che non emettiamo mai allerte che sono di esclusiva pertinenza degli organi preposti e che le nostre rimangono previsioni fatte da appassionati. Una previsione meteo non è un certezza meteo.

Lunedì 10 febbraio 2020 ore 7:00 by Alessandro Nardi

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.