Campigna, la neve dell’ ottobre 2007

Nell’ottobre del 2007 ci fu un’ondata fredda e soprattutto nevosa davvero notevole, una delle più forti in assoluto nella nostra zona per il mese di ottobre.

L’ondata fredda arrivò il giorno 19 ottobre e durò fino al giorno 25, con apice tra il 21 e il 23.

Qui vi mostro delle foto nevose di Campigna paese, quota sui 1080 m, località sul versante romagnolo del Passo della Calla (1296 m), a pochi chilometri dal passo; Campigna è il nome ufficiale della zona della Burraia – Monte Falco – Falterona.

Foto di Stefano Guerra, fatte il pomeriggio del 22 ottobre 2007, circa 25 cm di neve! Da notare che la nevicata era ancora in corso, infatti l’accumulo massimo si ebbe la mattina seguente, Campigna arrivò a circa 35 cm di neve! La quota neve con accumulo sul nostro versante scese fino a circa 600 m in Casentino e Valtiberina.

002

004

006

007

008

009

010

012

013

014

In quei giorni a Campigna fu molto freddo, i dati della stazione meteo presente a quota 1068 m mostrano davvero un gran freddo per il periodo: tra il 21 e il 25 ottobre la temperatura non andò mai oltre i +2.0°c! La temperatura minima più bassa fu di -3.9°c, con ben 4 giorni consecutivi, tra il 20 e il 23, in cui la minima fu compresa tra -3.0°c e -3.9°c. Due i giorni con temperatura massima sotto lo zero (21 e 22), in cui il 22 fece registrare ben -1.7°c.

Quelli di Campigna sono anche i dati più freddi della nostra zona; chissà quanto freddo ci sarà stato e soprattutto quanta neve sarà caduta in quota sul Monte Falco – Falterona (vetta del Falco è 1658 m, quindi quasi 600 m più alti di Campigna paese).

Qui un elenco con dati interessanti sulle temperature avute in quel periodo nella nostra provincia e zone vicine.

Santuario della Verna (1120 m) minima più bassa -2.3°c, massima più bassa +0.9°c.
Eremo di Camaldoli (1111 m) minima più bassa -2.0°c, massima più bassa +0.9°c.
Sestino (Case Barboni – 1000 m) minima più bassa -2.2°c, massima più bassa +1.5°c.
Stia Monte – Papiano Alto (Madonna di Montalto – 840 m) minima più bassa -1.0°c, massima più bassa +2.9°c.
Pieve Santo Stefano (Cerbaiolo – 760 m) minima più bassa +0.9°c, massima più bassa +5.0°c.
Vallombrosa (FI) (962 m) minima più bassa -1.0°c, massima più bassa +2.5°c.
Consuma (FI) (950 m) minima più bassa -0.9°c, massima più bassa +3.2°c.
Arezzo AM (Molin Bianco – 248 m) minima più bassa +2.4°c, massima più bassa +9.0°c.
Arezzo (S. Fabiano – 275 m) minima più bassa +2.8°c, massima più bassa +10.9°c.
Arezzo (Via Tagliamento – 255 m) minima più bassa +5.4°c, massima più bassa +8.6°c.
Cortona (420 m) minima più bassa +2.8°c, massima più bassa +8.6°c.
Cortona (S. Lorenzo – 257 m) minima più bassa +2.6°c, massima più bassa +8.7°c.
Sansepolcro (Santa Fiora – 315 m) minima più bassa +1.5°c, massima più bassa +7.0°c.
Zoo di Poppi (420 m) minima più bassa -0.2°c, massima più bassa +6.2°c.
Cesa in Valdichiana (246 m) minima più bassa +3.7°c, massima più bassa +8.5°c.
Cesa collina (285 m) minima più bassa +2.8°c, massima più bassa +8.7°c.
Ottavo – Vitiano (315 m) minima più bassa +2.9°c, massima più bassa +7.1°c.
Castiglion Fibocchi (285 m) minima più bassa +3.4°c, massima più bassa +8.7°c.
Pian Di Scò (395 m) minima più bassa +3.0°c, massima più bassa +8.0°c.
Pratomagno (Villa Cognola – 665 m) minima più bassa +0.3°c, massima più bassa +6.1°c.

Infine, la mappa di reanalisi con le temperature teoriche a 850 hPa (circa 1500 m) il giorno del 21 ottobre 2007: si vede poco, ma sulla nostra zona c’è la termica della -2, con la zero che copre tutta l’Italia centrale.

21 ottobre 2007

Simone Paolucci

No Comments

Post A Comment