Tempo instabile specie al pomeriggio, migliora martedì.

Buongiorno a tutti.
Ecco il sistema convettivo che ha interessato la Toscana o buona parte di essa in questa prima parte della mattinata di sabato e che sinceramente non era previsto, ne dalla nostra pagina ma nemmeno dai LAM che abbiamo consultato nella giornata di venerdì. Tale sistema ha dispensato temporali, tuoni e fulmini ma per il momento senza accumuli di pioggia di un certo rilievo o che possano destare preoccupazione (al momento siamo sui 35 mm in alcune zone del basso senese, meno altrove). Come già spiegato in altri interventi, queste situazioni con gocce fredde in quota ma assenza di depressioni ben strutturate anche al suolo sono fra le più difficili da prevedere e molto spesso salta fuori la “sorpresa” che manda a gambe all’aria una previsione che magari era stata ben analizzata.
Il sistema convettivo di stamani potrebbe avere il merito di aver sottratto energia ai temporali che ieri avevamo previsto per il pomeriggio di oggi, quindi ci aspettiamo si una certa instabilità anche nelle ore pomeridiane di oggi ma probabilmente senza fenomeni di una certa intensità.
Per la giornata di domenica e anche quella di lunedì avremo tempo più discreto al mattino con cielo poco o parzialmente nuvoloso con formazione di nuvolosità convettiva pomeridiana che presumibilmente sfocerà in acquazzoni, rovesci o temporali ma sempre a carattere sparso e più probabili nelle zone interne e a ridosso dei rilievi. Tempo migliore sulle coste e immediato entroterra, ai margini della instabilità.
Per un miglioramento più deciso dovremo attendere la giornata di martedì (vedi immagine) quando un promontorio di alta pressione di matrice subtropicale dovrebbe garantire tempo più stabile anche all’interno, ma come potete vedere poco più a destra, dovrebbe intervenire nei giorni successivi una nuova depressione in quota con nuova instabilità.
Tutto questo con temperature però nella norma con cali fisiologici sulle zone interessate dai rovesci e dai temporali.
La redazione.
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.