L’autunno classico ingrana la quarta!

Buongiorno a tutti!
L’autunno, con un po’ di ritardo, sembra fare sul serio. Era un po’ che dai modelli matematici non avevamo un segnale così deciso, non limitato ad un paio di giorni, con la solita depressione “strozzata” fine a se stessa, con le caratteristiche più estive che autunnali. Come potete ben vedere dalla due immagini che mettiamo a corredo dell’articolo (riferite a Domenica) una serie di perturbazioni o fronti atlantici ci investiranno “in sequenza” con moto classico del flusso zonale o semizonale ovest—–est. Se prendiamo l’immagine per metà della prossima settimana possiamo vedere che non cambierà molto.
Configurazione che sarà in grado di garantire piogge estese e “democratiche” per la nostra regione, magari a tratte anche intense ma senza le pericolose situazioni di blocco causate da depressioni “impantanate” ad ovest dei nostri settori con anticiclone coriaceo posizionato poco ad est.
Ovviamente con questo tipo di circolazione le temperature certamente non saranno fredde, poiché comunque tutti i fronti saranno preceduti da correnti meridionali o sud occidentali e comunque le correnti portanti sono zonali.
Per oggi (venerdì) ci attendiamo un parziale miglioramento del tempo dopo il passaggio dell’ansa depressionaria di ieri (ora posizionata al meridione). Non che sarà una splendida giornata ma non dovrebbero verificarsi precipitazioni, con un contesto di cielo parzialmente nuvoloso (nuvoloso al mattino su aree interne orientali).
Per sabato è atteso il passaggio di un nuovo fronte che attraverserà la regione da ovest ad est, con peggioramento dapprima sul centro nord della regione e poi (tardo pomeriggio) sulle altre zone, con precipitazioni diffuse.
Domenica con tempo perturbato / instabile per passaggio di un ulteriore fronte da ovest, con rovesci a tratti anche intensi.
Lunedì fase interciclonica con tempo migliore e probabilmente con precipitazioni meno probabili, con qualche fase soleggiata a tratti.
Sarà solo un breve pausa poiché martedì si riparte con un’altra ulteriore perturbazione.
Fase del tempo che dovrebbe garantire per i settori Alpini un bel carico di neve anche a partire dalle quote medie, una manna per la prossima stagione sciistica invernale.
Ricordiamo che in genere per le Alpi la stagione più proficua in termine di nevicate dovrebbe essere proprio questa più che l’inverno.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.