Prossima settimana in gran parte anticiclonica.

Buongiorno e Buona (soleggiata) Domenica 🙂
La situazione sinottica a scala Europea vede un vortice polare molto compatto e profondo e un anticiclone dinamico e subtropicale (stavolta quello delle Azzorre) disteso per paralleli sulle basse latitudini, in sintonia con il pattern teleconnettivo che vede una Artic Oscillation e una North Atlantic Oscillation in territorio ampiamente positivo.
In questo modo sono inibiti gli affondi meridiani di aria fredda e l’entrata di perturbazioni a latitudini meridionali. Il flusso atlantico scorre ben elevato e in genere, con queste configurazioni, il tempo sull’Europa è abbastanza mite. Fra nord Africa e Basso Mediterraneo è presente una circolazione depressionaria secondaria, che fa storia a se ma che comunque provoca della instabilitĂ  su queste zone.
Si andrà avanti così anche per quasi tutta la prossima settimana anche se, sul finire di questa, sembrerebbe che il flusso atlantico tenda ad abbassarsi o che sia possibile una modesta ondulazione delle correnti, magari da permettere il passaggio di una perturbazione (probabilità medio-basse).
Per fortuna, almeno per la prima parte della settimana, le temperature in quota saranno in linea con il periodo e non dovrebbero quindi esserci valori fuori norma.
Riepilogando:
Domenica: cielo sereno dappertutto con qualche modesto annuvolamento solo in Appennino Tosco-Romagnolo. Ventilazione debole da grecale specie sui settori centro orientali. Temperature massime in modesto calo dopo i valori quasi primaverili registrati sabato.
Lunedì: cielo sereno o poco nuvoloso con arrivo di velature in serata. Temperature minime in calo con brinate diffuse sulle zone pianeggianti. Temperature massime senza variazioni di rilievo. Temperature in linea con il periodo sui rilievi.
Per martedì possibile arrivo di nuvolaglia senza conseguenze, specie sulle zone centro settentrionali della regione (da valutare).
Alessandro Nardi
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.